Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca Centro Storico

Usb: centinaia di lavoratori in protesta sotto Palazzo Vidoni

“La P.A. non si vende”, i lavoratori hanno bloccato per circa mezz’ora corso Vittorio Emanuele ed ora rimangono a presidiare il Ministero

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

Centinai di lavoratori pubblici, giunti oggi a Roma da tutta Italia per l’assemblea nazionale dei delegati e degli eletti RSU, indetta da USB P.I. presso il cinema Farnese, si sono spostati in corteo da piazza Campo de’ Fiori a Palazzo Vidoni, sede del ministero della Funzione Pubblica.

Lanciando slogan come “La P.A. non si vende”, i lavoratori hanno bloccato per circa mezz’ora corso Vittorio Emanuele ed ora rimangono a presidiare il ministero mentre all’interno è in corso un incontro fra i rappresentanti di USB P.I. ed il Capo Dipartimento Antonio Naddeo.

Durante l’incontro, la delegazione USB ha consegnato il documento finale approvato dall’assemblea (in allegato), in cui si ribadisce la netta opposizione dei lavoratori al protocollo del 3 maggio scorso.

Prossimo appuntamento della mobilitazione, l’assemblea nazionale indetta a Roma per sabato 26 maggio all’Ambra Jovinelli, lanciata dall’appello dei delegati e delle delegate di molte organizzazioni sindacali, confederali e di base.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Usb: centinaia di lavoratori in protesta sotto Palazzo Vidoni

RomaToday è in caricamento