Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Quadraro / Viale dell'Acquedotto Alessandrino

Torpignattara, urla e alcol all'alba: sputi contro gli agenti intervenuti

I tre scalmanati stati arrestati per resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale nonché per danneggiamento aggravato su beni dello Stato

Bevevano alcol, urlando, alle 6 del mattino. Quando gli agenti della Polizia di Stato del reparto volanti e del commissariato Prenestino sono arrivati in viale dell'Acquedotto Alessandrino per una segnalazione da parte dei residenti di zona, hanno trovato effettivamente alcune persone che, bivaccando su di una panchina, urlavano a squarciagola bevendo birra.

Ed alla richiesta da parte dei poliziotti di abbassare il tono della voce visto l'orario e la presenza di abitazioni lì nei pressi, tre di loro hanno iniziato a protestare e contestare la presenza delle "divise" in quel luogo. Quando gli agenti hanno chiesto loro i documenti i tre, un romano di 25 anni, una romana di 23 e un peruviano di 37, hanno iniziato ad aggredirli con calci, pugni e sputi.

Atteggiamento che i tre non hanno mutato nemmeno una volta sistemati all'interno delle volanti dove hanno cercato di sfondare la parte divisoria interna con calci e testate e persistendo nello sputare nell’abitacolo. Ultimati gli atti, i tre sono stati arrestati per resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale nonché per danneggiamento aggravato su beni dello Stato. Nella circostanza due poliziotti sono stati refertati con 7 giorni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torpignattara, urla e alcol all'alba: sputi contro gli agenti intervenuti

RomaToday è in caricamento