Cronaca Esquilino / Piazza Dante

In fila alle Poste mostra i genitali all'impiegata: "Ora ti faccio vedere io il documento"

Scosse le colleghe della donna. L'uomo, un 20enne, è stato arrestato dalla polizia per violenza sessuale

L'intervento della polizia alle Poste di piazza Dante

Si è presentato lunedì mattina allo sportello dell’ufficio postale di piazza Dante e, alla richiesta di un documento, l’uomo,  un egiziano di 20 anni, si è tolto la mascherina rispondendo ad alta voce “Ora ti faccio vedere il documento". Poi, con un gesto fulmineo, si è slacciato la cinta tirandosi giù i pantaloni, i boxer e mostrando i genitali.

A quel punto l’impiegata, spaventata,  ha chiesto aiuto alla Polizia raccontando quanto stava accadendo. Gli agenti della Polizia di Stato del commissariato Esquilino, diretto da Stefania D’Andrea, immediatamente intervenuti, hanno subito individuato il soggetto che ha tentato di scappare ma è stato bloccato.

Sul posto i poliziotti hanno rassicurato anche le altre impiegate che, scosse da quanto stava accadendo, si erano rifugiate in un angolo  dell’ufficio postale. Identificato il 20enne è stato accompagnato negli uffici di polizia e arrestato per tentata violenza sessuale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In fila alle Poste mostra i genitali all'impiegata: "Ora ti faccio vedere io il documento"

RomaToday è in caricamento