Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca Prati / Via Lepanto

Si cosparge di benzina in un'aula del Tribunale, fermato

L'uomo è stato bloccato dai carabinieri. Lo rende noto l'Associazione Nazionale Magistrati: "Necessario garantire la sicurezza sui luoghi di lavoro"

E' entrato in un'aula del Tribunale Civile di Roma, si è gettato indosso il liquido infiammabile contenuto in una bottiglietta nel tentativo di darsi fuoco ma è stato fermato in tempo dai carabinieri che hanno sgongiurato possibili gravi conseguenze per l'uomo. E' accaduto nel pomeriggio di ieri, a compiere il gesto un uomo residente in Campania durante una udienza relativa ad un divorzio. La notizia resa nota dall'Associazione Nazionale Magistrati.

CONTROLLI SUI LUOGHI DI LAVORO - L'Anm, stigmatizzando l'accaduto, ha poi sottolineato: "La collega che presiedeva l’udienzam ha mantenuto la freddezza necessaria a condurre la persona fuori dall’aula e ha chiamato i carabinieri. La persona è stata sottoposta ad un trattamento sanitario obbligatorio". Per l’Associazione Magistrati "non è necessario aggiungere commenti per evidenziare il grande disagio provato dai fatti che evidenziano ancora una volta come durante le udienze si può essere esposti a situazioni pericolose". Per questo l'Anm esprime "grande solidarietà a chi ha subito l’aggressione e chiede che siano disposti adeguati controlli presso il tribunale Civile, necessari a garantire la sicurezza suoi luoghi di lavoro". 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si cosparge di benzina in un'aula del Tribunale, fermato

RomaToday è in caricamento