rotate-mobile
Lunedì, 26 Febbraio 2024
Cronaca Centocelle / Via dei Platani

"C'è un uomo armato che minaccia le donne": il tam tam sui social e la psicosi invade Centocelle

Le vittime lo descrivono alto, moro, con una macchina grigia: "Mi chiese un rapporto orale". Tante le vittime che hanno raccontato la loro esperienza

Alto, moro, con una macchina grigia e dice di aver con sé una pistola. Questo l'identikit di un uomo, un presunto aggressore, che diverse donne hanno condiviso su Facebook. È infatti bastato un post sul gruppo di quartiere per far scattare la psicosi a Centocelle. 

A lanciare l'allarme lo scorso 15 dicembre è stata una donna che ha raccontato l'esperienza che avrebbe subito la figlia: "Era all'inizio di via dei Platani e ha tentato di portarsi via mia figlia di diciotto anni avvicinandola a bordo di una macchina grigia. Prima le ha chiesto informazioni, poi dicendole se voleva pippare e per concludere le ha detto "sali ho una pistola" lei si è rifugiata in un bar che stava aprendo", scrive la donna che poi descrive anche il presunto aggressore: Lui è sul metro e settanta, una trentina di anni, moro, capelli all'indietro e barba, carnagione chiara".

"La polizia ha preso la denuncia, - aggiunge - io ti cerco e ti lascio a terra". Insinuando di volersi fare giustizia da sola. Una testimonianza raccolta proprio dal figlio del proprietario del bar: "La ragazza si è nascosta dietro al banco frigo. Mio padre ha chiuso la porta ed è uscito con il bastone delle tende. La macchina era una Opel Agila grigia".

Il post diventa un'agorà virtuale per condividere le proprie esperienze. "A me è capitato lo stesso l'altra mattina, dalla descrizione è lui. - scrive un'altra donna - Stessa cosa, mi sono rifugiata in un bar. Ho corso più che potevo e quindi non gli ho dato la possibilità di parlarmi, attente gira sia in macchina che a piedi. L'altra mattina stava a piedi e con una felpa con il cappuccio bianco. Ero nella strada di via del Vivaio, alla fine dove sbuca su via dei Platani".

Vie e descrizioni combaciano. "Penso che sia lo stesso che qualche tempo fa mi si avvicinò all'uscita da scuola. Mi chiese una cosa volgarissima, se potesse farmi rapporti orali, accostando, in pieno giorno e aprì lo sportello, provai a dirgli che ero piccola ma non se ne voleva andare, anzi, insisteva. L'età e la descrizione mi sembra quella e aveva una macchina grigia", un altro racconto. Al momento le forze dell'ordine monitorano la situazione, a bocche cucite.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"C'è un uomo armato che minaccia le donne": il tam tam sui social e la psicosi invade Centocelle

RomaToday è in caricamento