Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Raccolta differenziata, U.Di.Con.: "Numerosi disagi per i cittadini"

L'U.Di.Con parla dei disagi per i cittadini del nuovo servizio dell'Ama

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di RomaToday

La raccolta differenziata diventata un obbligo di legge in Italia con il Dlgs n°22 del 15 febbraio 1997, ha permesso al nostro Paese di poter riutilizzare i rifiuti urbani di vario genere, che abitualmente venivano gettati nelle discariche senza alcun tipo di distinzione provocando degli effetti nocivi sull’ambiente. Secondo alcuni indagini, lo scorso anno la raccolta differenziata in Italia ha raggiunto il 31,7%, con un aumento del 1,4% rispetto all’anno precedente, segno di una maggiore attenzione e informazione da parte dei cittadini sempre più sensibili alle tematiche ambientali. L’attuazione delle nuove regole ha portato i Comuni a dotarsi di apposite campane e cassonetti per permettere lo smistamento dei materiali, così come alla raccolta “porta a porta” praticata in alcune zone d’Italia, fino al nuovo progetto sperimentale, partito in questi giorni nel III e XVII municipio della Capitale che ha riscosso numerose perplessità tra i residenti.

Secondo quanto previsto dal nuovo sistema di raccolta, gli scarti alimentari e organici che fino a poco tempo fa potevano essere gettati nei cassonetti neri, dovranno ora essere portati in determinate fasce di orario e in apposite zone individuate dall’Ama, in punti mobili e gettati nei camioncini presidiati da operatori ecologici. Tutto ciò ha creato notevoli disagi ai residenti che, informati preventivamente della nuova raccolta così come dei punti in cui trovare i camioncini, hanno dovuto fare i conti con i problemi che un cambiamento così radicale produce.

“Siamo stati allarmati dai residenti dei municipi in questione sui disagi che in questi primi giorni si sono riscontrati sul nuovo servizio dell’Ama, che hanno soprattutto interessato anziani e disabili in grave difficoltà nel raggiungimento delle stazioni designate dall’ente - afferma il Presidente Nazionale dell’U.Di.Con. Denis Nesci –. La raccolta differenziata in una città come Roma è fondamentale e come associazione di consumatori ci siamo sempre attivati con campagne di informazione per sensibilizzare la popolazione sull’utilità e i vantaggi che si possono trarre dal riciclaggio dei rifiuti; apprezziamo quindi ogni iniziativa volta a migliorare la situazione attuale purchè questa  non rechi difficoltà alla popolazione”. L’ U.Di.Con pertanto coglie l’occasione per plaudire all’ intervento lodevole da parte dell’Ama impegnata nel potenziamento dell’attività di raccolta dei rifiuti, con la speranza che tale iniziativa possa essere l’inizio di una serie di progetti innovativi ed efficaci per una maggiore pulizia della città e coinvolgimento attivo dei cittadini per raggiungere un obiettivo comune: il rispetto dell’ambiente.                                                                                                                                                                                                                                                                            

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raccolta differenziata, U.Di.Con.: "Numerosi disagi per i cittadini"

RomaToday è in caricamento