Ancora barbari al Colosseo: incide lettera T sui muri dell'anfiteatro, è il terzo caso in una settimana

Il turista, un uomo di 29 anni, è stato sorpreso dalla vigilanza e denunciato dai carabinieri

La lettera T incisa dal 29enne sui muri del Colosseo

Ancora scritte sulle mura del Colosseo, ancora turisti stranieri protagonisti dello scempio nei confronti di uno dei monumenti più famosi del mondo.

La voglia di lasciare un segno del suo passaggio, questa volta, ha pervaso un turista ungherese di 29 anni che nel corso della visita all’Anfiteatro Flavio, ha pensato bene di incidere l’iniziale del suo nome – la lettera “T” – sulla parete dell’anello inferiore, all’altezza dell’uscita Sud, utilizzando una tessera in plastica rigida.

L’attenta vigilanza e l’immediata segnalazione effettuate dal personale di vigilanza del Parco Archeologico del Colosseo ha consentito ai Carabinieri del Comando Roma piazza Venezia di intervenire in tempo utile per identificare il giovane vandalo e denunciarlo con l’accusa di danneggiamento aggravato.

Si tratta del 3° caso di danneggiamento ai danni del Colosseo in una sola settimana; il 25 aprile scorso, infatti, è stata denunciata a piede libero una turista israeliana di 39 anni, mentre tre giorni dopo, il 28 aprile, a finire nei guai per lo stesso motivo è stata una studentessa bulgara di 17 anni.

Inziali turista Colosseo 2-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

Torna su
RomaToday è in caricamento