Mister Ok si tuffa nel Tevere: per il 29esimo anno rinnovata la tradizione

Maurizio Palmulli si è lanciato a mezzogiorno in punto. Il tuffo di quest'anno dedicato a Debora e Aurora, la mamma e la figlia di otto anni morte nel crollo della palazzina di Acilia

Il tuffo di Maurizio Palmulli (foto Ansa)

Non è Capodanno a Roma senza il tuffo di Mister Ok. Anche quest'anno il bagnino di Castel Fusano, Maurizio Palmulli, ha rrinovato la tradizione lanciandosi per la 29esima da ponte Cavour. Con lui altri 3 coraggiosi Marco Fois, Valter Schirra e Simone Carabella. Questi ultimi hanno preceduto il tuffo di Palmulli, il più atteso. 

Un lancio avvenuto poco dopo le 12 tra gli applausi dei tanti curiosi. La tradizione riporta indietro a cinquanta anni fa quando il belga Rick De Sonay iniziò a tuffarsi nel Tevere nel 1946 per festeggiare il suo compleanno. Il suo soprannome di Mister Ok si deve al segno che rivolgeva al suo pubblico per tranquillizzarlo sul buon esito del tuffo.

Per Palmulli è il 29esimo nel Tevere. Quest'anno il bagnino di Castel Fusano ha dedicato il suo tuffo a Debora e Aurora, la mamma e la figlia di otto anni morte nel crollo della palazzina di Acilia.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La pasticceria di Roma premiata con "Tre Torte" dal Gambero Rosso: è tra le migliori d'Italia

Torna su
RomaToday è in caricamento