rotate-mobile
Cronaca

Tubercolosi al Gemelli, due genitori chiedono 1 mln per danni

I due figli gemelli della coppia sono nati a giugno e risultati positivi ai test. Ora, i genitori chiedono all'ospedale un milione di euro di risarcimento per "danno esistenziale e biologico"

I casi di tubercolosi al policlinico Gemelli continuano a far discutere. Un milione di euro di risarcimento per “danno esistenziale e biologico”. È quanto chiedono i genitori di due neonati gemelli nati a giugno nell’ospedale romano e risultati positivi ai test. La coppia, come fanno sapere i legali che stanno seguendo anche altri casi di bimbi positivi alla tbc, è di origine piemontese e vive in disagiate condizioni economiche.

“Bruno e Milva - raccontano i legali - avevano avuto i loro primi due figli a giugno dopo 15 anni di matrimonio. Lui ha 63 anni e lei 43. Quando hanno saputo che solo uno dei loro piccoli era risultato positivo ai test della Regione, hanno deciso di avviare controlli anche in via privata. Ed è proprio qui che hanno scoperto la positività anche del fratellino”. Nei prossimi giorni gli avvocati presenteranno la citazione civile per risarcimento danni. (Fonte Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tubercolosi al Gemelli, due genitori chiedono 1 mln per danni

RomaToday è in caricamento