Cronaca

Tubercolosi, i neonati positivi ai test salgono a 34: 10 nuovi casi

Sono 10 i nuovi casi di neonati sottoposti al test di Tbc e risultati positivi. Il presidente Polverini rassicura: "Abbiamo aumentato le visite, era quindi ovvio avere più positivi rispetto ai primi giorni"

Aumenta il numero dei bambini che risultano positivi ai test di tubercolosi: i piccoli nati al Gemelli negli ultimi mesi e positivi ai controlli salgono a 34, con 10 nuovi casi. Nello specifico, i bambini trovati positivi alla Tbc sono 3 femmine e 7 maschi: tre sono nati nel mese di marzo, tre nel mese di maggio, tre nel mese di giugno e uno nel mese di luglio, fa sapere l'Unità di coordinamento. La governatrice del Lazio, Renata Polverini, tranquillizza gli animi, sostenendo che il risultato è dovuto al fatto che sono aumentati i controlli. "Del resto abbiamo aumentato le visite, era quindi ovvio avere più positivi rispetto ai primi giorni", commenta da Lourdes. Gli esperti della Regione ricordano che la positività al test non significa malattia, ma esprime l'avvenuto contatto con il bacillo. Oltre ai 34 positivi riscontrati finora c'è il caso della bimba di 5 mesi ricoverata all'ospedale Bambino Gesù, le cui condizioni non destano preoccupazioni e la cui malattia però non è ancora collegabile con certezza all'infermiera del Gemelli.

SITUAZIONE SOTTO LA MEDIA: "Siamo comunque sotto la media - ha detto Polverini - perché gli esperti mi avevano parlato di una percentuale attesa di positivi attorno al 10-12%. Noi invece non siamo neanche al 6%. Dunque, sono dati che ci aspettavamo. Inoltre nessuno è ammalato, si parla sempre di positivi. Siamo sopra la media invece per quanto riguarda le visite effettuate tra le tre strutture coinvolte: siamo sopra le 150 al giorno".

ULTERIORI CONTROLLI: La Regione fa sapere che per "lunedì 29 sono stati fissati ulteriori 170 controlli, per un totale a tutt'oggi di 1.186 appuntamenti effettuati o confermati. Si conferma pertanto che entro il 31 agosto tutti i bambini interessati saranno stati sottoposti a visita e test, come previsto dal protocollo medico".

CODACONS DENUNCIA IL GEMELLI: Intanto il Codacons è pronto a presentare una denuncia contro il Gemelli per il caso di tubercolosi che ha costretto ai test i bambini. L'associazione dei consumatori offrirà consulenze gratis ai genitori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tubercolosi, i neonati positivi ai test salgono a 34: 10 nuovi casi

RomaToday è in caricamento