Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Centrale della clonazione per truffare commercianti: in manette professionisti del raggiro

Due le persone arrestate dalla polizia

Quarantatre carte di credito di vari istituti bancari, 7 carnet di assegni bancari e 3 carte d’identità contraffatte. Gli agenti del commissariato Tor Carbone, diretti da Antonino Russo, hanno arrestato due romani, con numerosi precedenti di polizia, che avevano organizzato una vera e propria centrale della contraffazione.

Dall'Ungheria a Roma con assegni e carte clonate

Le indagini, che hanno avuto inizio dalle denunce dei commercianti truffati, hanno permesso agli investigatori di venire a conoscenza di un imminente viaggio in Ungheria, effettuato per procurarsi i documenti falsi, in modo da riuscire a  fare acquisti con le carte di credito clonate o con degli assegni a “vuoto”.

Professionisti del raggiro

Per questo un 61enne ed un 50enne, truffatori seriali, sono stati bloccati dalla Polizia di Stato al rientro, nei pressi dell’aeroporto di Ciampino. Al loro arrivo in Italia, dopo un accurato controllo e al ritrovamento del materiale contraffatto, per i due pregiudicati si sono aperte le porte del carcere.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centrale della clonazione per truffare commercianti: in manette professionisti del raggiro

RomaToday è in caricamento