Chiede informazioni in Questura ma viene arrestato: era un truffatore informatico

Il 41enne era ricercata in tutta Italia per una serie di frodi. Dovrà scontare una pena di tre anni e sei mesi di reclusione

La Questura di Roma

 Si è presentato all’ingresso della Questura in via San Vitale chiedendo un’informazione in merito ad avviso di presentazione ricevuto dalla Polizia di Stato. Il comportamento strano e nervoso non è però sfuggito agli agenti impiegati nei servizi di vigilanza, che hanno deciso di identificarlo.

TRUFFATORE INFORMATICO - Dai controlli documentali, effettuati presso la banca dati delle forze di polizia, sono emersi a suo carico numerosi precedenti penali e soprattutto vari provvedimenti di rintraccio e un ordine di cattura. 41 anni, originario della provincia di Ferrara, l’uomo era un truffatore informatico; tramite un sito web pubblicizzava infatti vari prodotti tecnologici come televisori, computer e cellulari, facendosi accreditare il denaro per poi mai consegnare la merce.

TRUFFE IN TUTTA ITALIA - Denunciato praticamente ovunque in Italia, da sud a nord, era ricercato dalle forze di Polizia di La Spezia, Ferrara, Venezia, Asti, Lanciano. Condannato in due diversi procedimenti deve scontare complessivamente 3 anni e 6 mesi di reclusione. Il 41enne al termine delle procedure di rito è stato condotto in carcere a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

Torna su
RomaToday è in caricamento