rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Cronaca Magliana / Via della Magliana, 1018

La tecnica dell'orologio rotto per estorcere denaro agli automobilisti

Il 35enne è stato riconosciuto da una vittima e poi arrestato dalla polizia

La truffa dello specchietto nella variante dell'orologio rotto. A metterla in atto estorcendo denaro all’automobilista di turno un 35enne romano - risultato poi essere imparentato con il "Re della truffa dello specchietto" - poi arrestato dalla polizia grazie alla testimonianza di un passante. Il fermo nel pomeriggio di martedì nella zona della Magliana Vecchia, nel municipio Arvalia.

La chiamata al 112 è arrivata intorno alle 18:30 del 13 aprile da via della Magliana, dove era stata segnalata la presenza di un uomo che si buttava sotto le auto agli stop fingendo di essere colpito al braccio sinistro. Poi la pantomima: "Mi hai rotto l'orologio, adesso mi devi rimborsare". Una ragnatela nella quale è scivolata una automobilista, puntata dal 35enne all'altezza dello svincolo del grande raccordo anulare. 

Sul posto sono quindi intervenuti gli agenti delle volanti e del commissariato San Paolo di polizia che hanno subito rintracciato l'uomo segnalato poco prima al 112. Particolarmente agitato, ha provato a scappare a piedi in direzione del grande raccordo anulare ma è stato subito bloccato. Indosso al 35enne è stato trovato un orologio rotto - usato per truffare gli automobilisti - e 50 euro. Particolarmente agitato il 35enne si è quindi scagliato contro i poliziotti con calci e pugni.

Bloccato non senza difficoltà una volta nella volante ha preso a testate il vetro divisorio della pattuglia, provocandosi delle ferite al capo. Identificato in un 35enne romano è stato arrestato per lesioni e minacce a pubblico ufficiale e denunciato per truffa. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La tecnica dell'orologio rotto per estorcere denaro agli automobilisti

RomaToday è in caricamento