menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Truffatore in bicicletta prova a raggirare automobilista, ma era un agente in borghese

Il tentativo a piazza Mazzini, a Prati. Il 40enne è stato denunciato per truffa e danneggiamento

L’ultima variante della arcinota “truffa dello specchietto” è stata scoperta dalla Polizia di Stato, nel tardo pomeriggio di ieri, vicino piazza Mazzini, a Prati. Qui un poliziotto del commissariato locale, che viaggiava su una macchina “in borghese”, dallo specchietto retrovisore ha osservato un ragazzo con una bici che, pur andando molto piano, urtava lievemente la sua macchina, per poi “buttarsi” letteralmente in terra simulando un malore e la rottura del suo smartphone. 

Truffa dello specchietto in bicicletta

Ad incastrarlo, oltre all’esperienza professionale dell’agente, diversi cittadini che, vista la scena, si sono avvicinati raccontando che pochi giorni prima, la stessa persona, con lo stesso identico stratagemma e sulle medesime strade, aveva raggirato prima un ragazzo e poi anche una donna incinta.

Fuga in bici 

Il truffatore, quando ha capito  di essere stato scoperto, e che le persone intorno erano delle sue precedenti vittime, ha tentato, vanamente, la fuga sulla sua city bike. Il ciclo-imbroglione, un 40enne romano, è stato denunciato per i reati di truffa e, avendo anche rovinato le auto urtate, per danneggiamento.
 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona arancione più vicina per Roma e il Lazio. D'Amato: "Curva in ascesa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento