Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Monteverde / Circonvallazione Gianicolense

Fermati con i soldi in mano, stavano raggirando coppia di anziani con la truffa dello specchietto

I due uomini sorpresi in flagranza di reato dalla polizia sulla circonvallazione Gianicolense

Li hanno trovato con 200 euro in mano, dopo aver raggirato una coppia di anziani con la truffa dello specchietto. E' successo nel pomeriggio di giovedì a Monteverde quando gli agenti delle Volanti hanno notato due auto ferme sulla Circonvallazione Gianicolense. Insospettiti i poliziotti diretti da Massimo Improta hanno trovato marito e moglie ultraottantenni alle prese con due uomini, fermi con l’autovettura sulla strada come a scambiarsi le generalità dopo un incidente.

Avvicinatisi al veicolo senza farsi notare, i poliziotti hanno chiesto alle parti cosa fosse successo e in quel momento uno dei due appiedati, identificato successivamente per un romano di 32 anni, ha lanciato all’interno del veicolo della controparte, dove era seduta un’anziana signora, alcune banconote pari a 150 euro.

Ascoltato, il marito di questa, un 83enne, conducente del veicolo in questione, ha raccontato ai poliziotti di aver consegnato ai due uomini 200 euro richiesti quale risarcimento per un presunto impatto causato dallo stesso, mentre era in transito, con lo specchietto retrovisore del veicolo. A seguito di ciò il 32enne, che a suo dire aveva riportato una contusione alla mano destra, gli aveva chiesto 200 euro quale risarcimento del danno subito, rifiutando l’intervento della Polizia Municipale.

Subito dopo l’anziano signore per essere tranquillo aveva chiesto di compilare una dichiarazione per lo “scarico di responsabilità” nei confronti del presunto ferito. Nel fornire le generalità, però, l’altro aveva dato un nominativo risultato essere falso.

Dai primi accertamenti svolti dai poliziotti non è stata riscontrata alcuna ferita sulla mano dell’uomo e pertanto con il complice, identificato per un romano di  37 anni,  entrambi con precedenti di polizia, è stato accompagnato negli uffici del XII Distretto Monteverde.

Durante la perquisizione dei due soggetti fermati, il più giovane dei due truffatori è stato trovato in possesso di una banconota da 50 euro di cui non ha saputo dare contezza e che è stata sequestrata insieme al foglio manoscritto dalla vittima. Arrestati entrambi, dovranno rispondere di truffa aggravata in concorso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Fermati con i soldi in mano, stavano raggirando coppia di anziani con la truffa dello specchietto

RomaToday è in caricamento