Cronaca

La truffa del nipote, raggira anziana e si fa consegnare 4.400 euro: incastrato dalle impronte digitali

A scoprire lo stratagemma di un 45enne gli agenti della squadra di polizia giudiziaria della PolFer

Foto d'archivio

Ha raggirato un'anziana signora facendo finta di parlare con suo nipote al telefono, riuscendo poi a farsi consegnare 4.400 euro. Ad incastrare il truffatore una impronta digitale, che ha poi permesso agli agenti della PolFer di dare un nome ed un volto all'uomo.

In particolare sono stati gli agenti della Squadra di Polizia Giudiziaria della Polizia Ferroviaria del Compartimento per il Lazio a denunciare in stato di libertà  un cittadino italiano di 45 anni, per il reato di truffa aggravata ai danni di una persona anziana.  

Il truffatore ha raggirato la signora fingendo di parlare al telefono con il nipote e facendole credere di avere urgente bisogno di denaro per acquistare una macchina, riuscendo cosi ad ottenere la somma di 4.400 euro. All’atto della consegna del denaro il truffatore ha rilasciato alla donna una busta bianca con all’interno un foglio recante la scritta “pagato” apposta a penna. 

I poliziotti sono arrivati a lui grazie alle analisi della polizia scientifica che ha trovato le sue impronte digitali sulla finta ricevuta che l’anziana aveva conservato e consegnato agli inquirenti nel corso della denuncia.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La truffa del nipote, raggira anziana e si fa consegnare 4.400 euro: incastrato dalle impronte digitali

RomaToday è in caricamento