menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Vendono appartamento ma non è il loro, tre arresti nell'operazione 'casa facile'

I responsabili, tutti romani, hanno venduto a un complice un immobile preso in affitto falsificando i documenti del proprietario

Hanno venduto un appartamento che non era il loro. Sono tre arresti per l’operazione ‘casa facile’ portata avanti dai carabinieri della Stazione Roma Città Giardino, con la collaborazione dei Carabinieri delle Compagnie Roma Eur, Roma Trastevere, Roma Cassia e Monterotondo. I responsabili sono tutti romani di età compresa tra i 40 ed i 57 anni. Uno degli arrestati è finito in carcere, gli altri due complici agli arresti domiciliari.

I sodali dell'organizzazione criminale, ognuno con precisi ruoli e responsabilità, dopo aver preso in affitto un appartamento, hanno falsificato i documenti del legittimo proprietario per poi vendere l’immobile a un complice di fronte a un ignaro notaio. L’appartamento così è risultato del complice mentre i truffatori si impossessavano anche della somma erogata per acquistare la casa, circa 130 mila euro, rilasciati a titolo di mutuo dalla banca a cui si erano rivolti. 

Per lo stesso filone di indagine nell’ottobre del 2012 erano state arrestate sei persone ed effettuate 12 perquisizioni bloccando così l’attività di un’organizzazione specializzata in truffe immobiliari.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento