La truffa della gomma bucata, automobilista raggirato da banda in trasferta da Napoli

La vittima presa di mira nella zona di Tor Tre Teste. I tre, due donne ed un uomo, sono stati trovati mentre provavano a spendere il denaro rubato in un centro commerciale sulla Casilina

Immagine di repertorio

In trasferta da Napoli, hanno utilizzato il classico trucco della gomma bucata, consistente nel distrarre il conducente dell’auto segnalando uno pneumatico forato, mentre un complice si appropria degli oggetti presenti all’interno del mezzo.

In questo caso ad essere derubato è stato un cittadino romeno a cui i tre hanno portato via un borsello contenente quasi 4mila euro, documenti ed alcune carte di credito, nella zona di Tor Tre Teste. 

E proprio utilizzando le stesse, poco dopo, sono andati a fare acquisti presso alcuni negozi all’interno di un centro commerciale su via Casilina, zona Alessandrino. Il maldestro tentativo non è andato a buon fine e i tre, scoperti, si sono dati alla fuga a bordo di un’autovettura, rischiando anche di investire un addetto del centro commerciale.

L’allarme è stato subito inoltrato al Nue, e la sala operativa della Questura ha fatto convergere sul posto alcune pattuglie, fornendo le loro descrizioni. Nel corso dell’immediata battuta effettuata, una pattuglia del Reparto Volanti ed un’altra del commissariato Prenestino hanno intercettato i fuggitivi, due donne ed un uomo, che hanno provato a dileguarsi ma sono stati bloccati dopo un breve inseguimento.

Nel corso della perquisizione, sono stati trovati in possesso di alcune carte di credito rubate e di alcune migliaia di euro in contanti, riconsegnate al derubato che nel frattempo aveva sporto denuncia.

I tre, identificati per un 40enne nato a Napoli e due donne di 33 e 25 anni, anche loro di Napoli, al termine delle indagini sono stati tratti in arresto e per loro il Tribunale ha convalidato la misura restrittiva, disponendo il divieto di ritorno nel comune di Roma.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Le indagini non sono comunque concluse. Si cercherà infatti di accertare altri eventuali episodi analoghi di cui i tre potrebbero essersi resi responsabili.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La sala è piena di pubblico senza mascherina: la “bolla” del Costanzo Show fa infuriare i social

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Ristorante romano consegna le chiavi a Virginia Raggi: "Roma muore e con sé la ristorazione e il turismo"

  • Centro commerciale Maximo, salta l'inaugurazione: le insegne sono coperte e sull'apertura cala il silenzio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento