rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca Borgo / Via di Porta Cavalleggeri

A San Pietro la truffa dei falsi poliziotti: in manette tre professionisti, ecco come agivano

I finti agenti sono stati scoperti e fermati dai carabinieri mentre cercavano di raggirare due donne in via di Porta Cavalleggeri

Si fingevano poliziotti per truffare soprattutto cittadini e cittadine straniere nella zona di San Pietro. A scoprirli un carabiniere libero dal sevizio in abiti civili a passeggio nel pomeriggio di ieri nell'area della Città del Vaticano. Così sono stati arrestati tre romeni che stavano attuando la truffa dei “falsi poliziotti” ai danni di due cittadine argentine.

TRUFFA A SAN PIETRO  - I fatti si sono svolti in via di Porta Cavalleggeri, dove i tre furfanti, tutti cittadini romeni di 45, 39 e 48 anni con precedenti e nella Capitale senza fissa dimora, avevano accerchiato due turiste argentine simulando un controllo delle forze dell’ordine. Con questo pretesto, i finti poliziotti erano riusciti a sfilare dalle borse delle vittime 300 ero in contanti.

AUSILIO DEI COLLEGHI - Quello che non potevano sapere, però, era che dall’altra parte della strada c’era il Carabiniere effettivo alla Stazione Roma San Pietro che, intuito quanto stava accadendo e senza perderli d’occhio nemmeno per un istante, ha richiamato l’attenzione di una pattuglia di militari del suo Comando Stazione, in transito proprio in quel momento, e con il loro supporto bloccato i malviventi prima che potessero allontanarsi col bottino.

MALTOLTO RESTITUITO ALLE TURISTE - Le turiste, stupite e confuse, hanno assistito alla scena inermi e senza sapere cosa stesse realmente accadendo: solo quando i Carabinieri hanno restituito loro la refurtiva, hanno compreso la dinamica della truffa che avevano appena subìto.

PROFESSIONISTI DELLA TRUFFA - I tre cittadini romeni, risultati essere dei “professionisti” di questo genere di truffa considerati i loro precedenti specifici, sono stati trattenuti in caserma in attesa di essere sottoposti al rito direttissimo: dovranno rispondere dell’accusa di rapina in concorso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A San Pietro la truffa dei falsi poliziotti: in manette tre professionisti, ecco come agivano

RomaToday è in caricamento