La truffa della chiamata ai carabinieri: ecco come una donna rubava telefoni cellulari

La 43enne è stata arrestata dai militari dell'Arma dopo essere riuscita ad impossessarsi di tre telefonini nella zona di Bracciano

Immagine di repertorio

Si faceva prestare il telefonino dalla vittima di turno con la scusa di dover chiamare urgentemente le forze dell'ordine poi scappava con il cellulare appena rubato. A mettere fine alla truffa della chiamata ai carabinieri i veri militari dell'Arma della Compagnia di Bracciano che hanno arrestato una 43enne italiana con l’accusa di furto aggravato.

LA TRUFFA DELLA CHIAMATA AI CARABINIERI - Lo scorso pomeriggio, in tre diverse occasioni, la donna ha raggirato alcuni residenti di Bracciano, chiedendo loro in prestito lo smartphone per chiamare urgentemente i Carabinieri; tuttavia, dopo aver ottenuto il telefonino, la stessa fuggiva di corsa con la refurtiva.

RECUPERO DELLA REFURTIVA - Rapido l’intervento dei militari della Stazione di Anguillara che, dopo alcune ricerche, hanno fermato la donna e recuperato i 3 telefonini rubati. La donna è stata arrestata e giudicata con rito direttissimo presso il Tribunale di Civitavecchia. I cellulari, per un valore commerciale complessivo di circa 600 euro, sono stati restituiti ai legittimi proprietari.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Roma, la mappa del contagio dell'ultimo mese: ecco i municipi e i quartieri con più casi

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La montagna vicino Roma: 5 escursioni a due passi dalla Città eterna

  • Choc nel parcheggio del supermercato: cliente non lascia il carrello al mendicante e finisce ferito in una pozza di sangue

  • Saldi, a Roma e nel Lazio si parte un mese prima: lo shopping natalizio sarà all'insegna degli sconti

Torna su
RomaToday è in caricamento