rotate-mobile
Sabato, 15 Giugno 2024
Cronaca

Un software per riprodurre la voce del figlio, anziana consegna oro per 30mila euro ai truffatori

Il racconto della figlia di una 81enne raggirata con la tecnica del figlio indebitato: "Sono furbi, scaltri e organizzati"

"A ma' dagli tutto l'oro e i soldi che hai". Queste le parole riferite al telefono ad un'anziana da un uomo che si stava spacciando per il figlio in difficoltà. Fantomatico figlio che era in realtà un truffatore poi riuscito, con la complicità di un secondo uomo, a raggirare l'anziana e a farsi consegnare soldi, oro e gioielli per un valore di circa 30mila euro. A raccontare quanto accaduto alla mamma la figlia, quella vera, che attraverso la stampa vuole allarmare altre possibili donne mettendole in guardia sull'odioso fenomeno delle truffe agli anziani. Un raggiro messo a segno lo scorso sabato 11 marzo nell'abitazione della donna ai confini fra il VI municipio delle Torri e i Castelli Romani. "Mamma mi ha detto che aveva la voce identica a quella di mio fratello, credo che siano riusciti a riprodurla con un programma. Le ha detto che era un po' raffredato e che aveva mal di gola. Mamma è convinta che fosse proprio la voce di mio fratello".

Ma andiamo per ordine. Come racconta la figlia dell'81enne la truffa messa a segno alle 10:30 di sabato scorso sabato aveva avuto un prologo circa un mese fa "quando a casa di mamma ha chiamato una persona che sembrava un bambino che chiedeva di nonna". La donna però non aveva dato peso alla chiamata, con la quale i truffatori "avevano cominciato a sondare il terreno". Dopo un mese un'altra telefonata, questa volta da parte di un uomo che si è spacciato per il figlio della signora: "Ho un debito di 6.800 euro da saldare entro le 13:00- la pantomima del truffatore -.  Tra poco viene un funzionario delle Poste a prendere i soldi per la caparra. Poi me li ridanno". 

Identikit dei truffatore e le tecniche utilizzate 

Alla donna tremano le gambe, il suo unico pensiero e tirare fuori il figlio dai guai. Ma il raggiro è solo all'inizio. "Gli ha detto che mio padre non poteva aiutarlo perchè la banca non poteva darlgi così tanti soldi in poco tempo e che se non pagava sarebbe finito arrestato". L'anziana è oramai soggiogata. "Mentre il truffatore la teneva impegnata al telefono fisso mamma ha provato a chiamarmi con il telefono cellulare ma era scarico e quando se ne sono accorti sono riusciti a distrarla e a farla desistere". 

Il truffatore è ormai in casa dell'anziana, che è ancora al telefono con il fantomatico figlio: "Dagli tutto, pure l'orologio d'oro di papà". Ma il marito della donna non ha questo oggetto di valore in casa. La donna comincia a sospettare che c'è qualcosa che non va, ma la coppia di uomini non le dà il tempo di ragionare, "con il truffatore dall'altra parte del telefono che le faceva sempre più pressione, mettendole sempre più fretta". 

L'81enne è oramai in balia dei due truffatori. L'anziana entra in camera, prende tutto il denaro che ha ma soprattuto oro e gioielli "che conservava come delle reliquie". Poi li consegna in mano al presunto operatore delle poste che - dopo averla rassicurata sul fatto che avesse salvato il figlio dai guai - si allontana. "A quel punto mamma è riuscita a chiamare sia me che mio fratello, ma era oramai troppo tardi. Il truffatore si era già allontanato". 

Presentata denuncia ai carabinieri la figlia dell'81enne conclude: "Mamma è ancora molto lucida per la sua età, e adesso non si dà pace di come sia caduta nella trappola di questi truffatori". "Non credeva potesse succedere anche a lei. Questi criminali sono furbi, scaltri, organizzati e anche fortunati. Spero che denunciando quanto accaduto a mamma si possano informare altre possibili vittime. Quanto ha subito è stata una cosa bruttissima, non si riesce a dare pace". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un software per riprodurre la voce del figlio, anziana consegna oro per 30mila euro ai truffatori

RomaToday è in caricamento