Tiburtina, lancio di sassi e bottiglie di vetro contro troupe di Mediaset

La solidarietà di tutto il comitato di quartiere alla troupe per l'aggressione ricevuta

Attimi di tensione a Roma quando, nella mattinata del 18 maggio, una troupe di Rete 4 del programma Mediaset 'Dritto e Rovescio', è stata aggredita da alcuni migranti. A dare l'allarma la guardia giurata della vicina sede della banca Bnl. 

Sul posto la Digos, gli agenti del Reparto Volanti e del commissariato Sant'Ippolito che hanno ricostruito come la troupe Mediaset sia stata oggetto di lancio di bottiglie di vetro e sassi da parte di alcuni migranti. Nessuno è rimasto fortunatamente ferito. Un uomo, fermato, è stato portato all'Ufficio Immigrazione per l'identificazione. Anche per un altro la sua posizione è al vaglio. A commentare la scena il consigliere regionale della Lega Daniele Giannini.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Esprimo solidarietà alla troupe della trasmissione Dritto e Rovescio di Paolo Del Debbio per la vile aggressione subita questa mattina nei pressi della stazione Tiburtina per testimoniare lo stato di degrado dell'area con la presenza di numerosi extracomunitari e sbandati di ogni sorta i quali, evidentemente, credono di essersi ritagliati una zona franca dove possono commettere qualsiasi sopruso e atto delinquenziale - scrive il consigliere in una nota -. Addirittura, per permettere un loro accampamento completamente abusivo, il capolinea della linea 548 è stato spostato e non esiste più creando disagi ai cittadini nonché agli autisti del TPL ai quali ovviamente rivolgiamo anche a loro piena solidarietà per dover operare in zone di frontiera come queste. Finita la quarantena e con l'inizio della Fase 2, tornano in alcune zone della città bande di irregolari clandestini che andrebbero espulsi immediatamente e non lasciati al completo bivacco o, peggio ancora, a tirare bottiglie di birra vuote nei confronti di chi fa informazione. Il tempo del buonismo è finito. È tempo di riaccendere le ruspe". Dai social, è arrivata anche la solidarietà di tutto il comitato di quartiere alla troupe per l'aggressione ricevuta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Conto troppo salato da Federico Fashion Style: cliente si rifiuta di pagare e scoppia il parapiglia

  • Coronavirus Roma, positivi al test sierologico dipendenti del Comune: martedì sanificazione degli uffici

  • Coronavirus Fiumicino, dopo ristorante chiuso un chiosco sul lungomare: positivi i titolari del locale

  • Coronavirus: a Roma oggi tre nuovi contagi, sono 862 i casi positivi nel Lazio

  • Coronavirus, a Fiumicino positivo dipendente di un ristorante. Il sindaco: "Tampone e isolamento per i clienti"

  • Coronavirus: a Roma 5 nuovi contagi, altri 8 a Fiumicino. Sono 827 gli attuali casi positivi nel Lazio

Torna su
RomaToday è in caricamento