Trony, Codacons: "Un blog per chi ha subito danni. I cittadini siano risarciti"

Il Codacons ha aperto un blog per ricevere le testimonianze di chi ha subito danni in occasione dell'apertura del nuovo punto vendita a Ponte Milvio. L'associazione sta anche pensando ad azioni per risarcire i cittadini

Strade bloccate, autobus deviati, ritardi pesantissimi per chi doveva recarsi al lavoro o a scuola. Traffico in tilt e una città letteralmente paralizzata. Sarà che in tempo di crisi economica, non appena si sparge la voce che un negozio applica mega sconti e offerte ai prodotti, si perde la ragione e si abbandonano gli impegni quotidiani, prestandosi perfino a una notte in sacco a pelo davanti al negozio. E chi, a causa del traffico, ha perso la laurea della moglie e ha denunciato la catena commerciale per danni arrecati. E' quello che è successo questa mattina in occasione dell'apertura del più grande Trony d'Italia a Ponte Milvio. Per questo motivo, il Codacons ha deciso di aprire una pagina sul blog www.carlorienzi.it finalizzata a ricevere le testimonianze di chi ha subito danni legati all’apertura del nuovo punto vendita Trony, e a raccogliere le adesioni alle azioni risarcitorie attualmente allo studio dell’associazione. Tutti coloro che volessero, fa sapere l'associazione, possono fornire la preadesione alle iniziative legali del Codacons, volte a far ottenere ai cittadini il risarcimento del danno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“E’ l’ennesima vergogna che danneggia la città e i residenti di Roma e provincia – afferma il presidente Carlo Rienzi –. Eventi di questo tipo, che attirano migliaia di persone, vanno circoscritti ai giorni festivi, per non creare intralci a chi deve spostarsi per la città. Chi ha autorizzato l’apertura odierna del punto vendita sarà chiamato dal Codacons a risarcire gli utenti, così come la stessa catena commerciale”.

"TRONY INDENNIZZI I CITTADINI" - “In particolare – prosegue Rienzi – chiediamo a Trony di indennizzare i cittadini danneggiati, fornendo loro bonus da 100 euro da spendere all’interno del punto vendita. In caso contrario, forniremo assistenza legale a chiunque vorrà chiedere un risarcimento per i disagi patiti”.

"VALUTEREMO LE RESPONSABILITA' DI TRONY" - "Chiameremo in causa le Forze dell’ordine e chi ha la responsabilità di garantire l’ordine pubblico, per non aver saputo prevedere i disagi, né disporre interventi atti a sminuire le ripercussioni sulla cittadinanza – spiega Rienzi –. Valuteremo anche le responsabilità della catena commerciale Trony, e di chi ha consentito l’apertura di un centro commerciale in una zona delicata come quella di Ponte Milvio”.

Il Codacons invita dunque i cittadini romani e quelli residenti nei comuni a nord della capitale, a collegarsi al blog www.carlorienzi.it e aderire all’iniziativa legale dell’associazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Conosce anziana in treno e la violenta nel vagone, arrestato 28enne

  • Case Ater all’asta: da Garbatella a Trionfale 18 immobili finiscono sul mercato

  • Concorso Comune di Roma, pubblicati i bandi: 1512 i posti a disposizione, tutte le informazioni

  • Coronavirus, a Roma nove nuovi casi: sono 18 in totale nel Lazio. I dati Asl del 6 agosto

  • Meteo Roma e Lazio, allerta maltempo da oggi e per le prossime 24 ore

  • Incendio a Roma Nord, fiamme in un autodemolitore: alta colonna di fumo nero

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento