Cronaca

Caldo asfissiante e treno rotto, la Metro B diventa un inferno

Centinaia di persone sono state costrette a scendere a Quintiliani e affrontare lunghe attese, convogli strapieni e un caldo torrido

Non si tratta di una semplice banchina piena. Siamo alla stazione Metro B Quintiliani, la meno frequentata di tutta la linea blu della Capitale. Alle 8:20 del mattino di oggi, venerdì 21 giugno, si è rotto un treno, dando il via ad una nuova giornata infernale.

Treno rotto sulla metro B

Tutte le persone che erano a bordo del mezzo sono dovute scendere riempiendo, forse per la prima volta nella sua storia, la banchina della metro Quintiliani. Gli utenti non potevano far altro che rimanere lì a guardare il convoglio andare via, mentre le temperature in stazione salivano vertiginosamente.

Peccato che il treno successivo, però, fosse stracolmo. Le persone che erano scese dal convoglio guasto hanno tentato di salire a bordo ma la maggior parte ha dovuto desistere attendendo la corsa successiva. Nel frattempo, il caldo asfissiante ha reso insopportabile la situazione.

Tempi di attesa

Come tutti sanno, i tempi di attesa sulla metro B sono da record, soprattutto a causa dei pochi convogli in circolazione. Sempre oggi, sulla metro B1, c’è chi tra le 8 e le 9 ha dovuto aspettare anche per mezzora una corsa. Neanche i treni regionali hanno delle frequenze così alte. L'unica salvezza è che le scuole sono chiuse però, come testimoniano le immagini, tra turisti e lavoratori il trasporto pubblico romano è ancora molto frequentato.

Pochi treni

A febbraio era tornato in servizio un vecchio Caf ma non è abbastanza. Attualmente, sulla seconda linea di Roma circolano appena 16 treni. Entro la fine di questo mese si conta di metterne sui binari almeno 18, con il rientro dalla revisione di due mezzi. Intanto, si attende l’arrivo dei 12 nuovi treni previsti dal contratto con l’Hitachi Rail. L’obiettivo finale è quello di arrivare al Giubileo con 24-25 treni funzionanti. Nel frattempo, però, romani e turisti devono cercare di sopravvivere alla metro B tra attese lunghissimi, treni guasti e stazioni che, quando si riempiono, diventano delle vere e proprie saune.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Caldo asfissiante e treno rotto, la Metro B diventa un inferno
RomaToday è in caricamento