Cronaca

Guasto sul Roma-Lido, l’Udc: “Solita Via Crucis: l’Atac si vergogni”

Ennesimo disservizio per il trenino Atac che collega Roma al litorale. Onorato dell'Udc all'attacco: "Oggi capiamo perché è stato ribattezzato Feccia del mare"

“Se la linea B1 è un disastro, la Roma-Lido è una vergogna quotidiana. Oggi abbiamo avuto un’ulteriore dimostrazione del perché il trenino è stato giustamente ribattezzato dai pendolari ‘Feccia del mare’: un treno vecchio di almeno quarant’anni si è rotto e ha causato per l’ennesima volta ritardi di oltre due ore”.
Così il consigliere dell’Udc Alessando Onorato ha commentato l’ennesima mattinata infernale sul treno che collega Roma ad Acilia.  Ritardi per oltre 45 minuti che secondo l’Agenzia per la Mobilità sarebbero dovuti al guasto di un treno tra le stazioni di Ostia Antica e Acilia.

“Quei pochi turisti che hanno il coraggio di avventurarsi sulla Roma - Lido, aggiunge Onorato, restano a bocca aperta. Per i pendolari è una via crucis quotidiana, coronata dall’atteggiamento vergognoso dell’Atac ch in caso di guasti e disservizi, cioè quando ce ne sarebbe più bisogno, blocca le comunicazioni con gli utenti e addirittura arriva a chiudere gli sportelli al pubblico per evitare di affrontare i cittadini inferociti. E questo sarebbe un servizio pubblico? Non si può più andare avanti così: gli abitanti del XIII Municipio e grossa parte di quelli del XII non ne possono più di essere considerati cittadini di serie C”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Guasto sul Roma-Lido, l’Udc: “Solita Via Crucis: l’Atac si vergogni”

RomaToday è in caricamento