Cronaca Trastevere

Trastevere: litiga con la compagna, la picchia e le rompe la mano

Ai carabinieri, in sede di denuncia, la ragazza ha raccontato che già più volte, in passato, era stata fatta bersaglio di violenze

E' finito l'incubo di una donna di 34 anni picchiata dal compagno 47enne che, dopo una lite, le ha anche rotto una mano. I carabinieri della Stazione Bravetta, nel corso di un servizio di pattuglia dedicato al rione Trastevere, hanno infatti arrestato l'uomo con l'accusa di maltrattamenti in famiglia.

A seguito di una segnalazione di una violenta lite in corso in un'abitazione arrivata al 112, la Centrale Operativa del Gruppo Carabinieri di Roma ha immediatamente dirottato la pattuglia nell'indirizzo indicato. Sul posto, i militari hanno intercettato il 47enne in strada con "alito vinoso e ancora su di giri", mentre nella casa - messa completamente a soqquadro e con evidenti segni di colluttazione - è stata soccorsa la compagna dell'uomo, una ragazza di 34 anni che si teneva la mano sinistra, apparsa sin da subito molto gonfia.

Portata in ambulanza al Fatebenefratelli, alla donna è stata riscontrata affetta dalla frattura di un metacarpo con interessamento del capitello radiale. Ai carabinieri, in sede di denuncia, ha raccontato che già più volte, in passato, era stata fatta bersaglio di violenze durante litigi scaturiti per futili motivi e che da tempo stava vivendo un forte disagio. Il 47enne è stato arrestato e portato in caserma, in attesa del trasferimento per il carcere di Frosinone.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trastevere: litiga con la compagna, la picchia e le rompe la mano

RomaToday è in caricamento