Cronaca Borgo / Piazza di Sant'Onofrio, 4

Trapianto record al Bambin Gesù: cuore nuovo per un bimbo di 16 mesi

Non era mai accaduto che un cuore di undici grammi venisse impiantato con successo ad un bambino affetto da miocardiopatia dilatativa. Si tratta di un dispositivo al titanio capace di sostenere una portata di 1,5 litri al minuto

Il Bambino Gesù sempre più eccellenza della sanità del Lazio. L’ospedale pediatrico è salito agli onori della cronache dopo aver stabilito un importante record in materia di trapianti: per la prima volta al mondo è stato infatti impiantato un cuore artificiale di 11 grammi in un bimbo di soli 16 mesi.

Il trapianto era avvenuto il mese scorso, ma solo oggi si è appreso che dopo un' ulteriore operazione cardiaca, il piccolo sta bene. Il felice evento non ha mancato di suscitare dichiarazioni di plauso da parte di tutto il mondo politico.

Il presidente della regione Lazio, Renata Polverini, si è congratulata con l’equipe medica che ha effettuato il delicato intervento “ulteriore riprova della professionalità ed elevatissima competenza in materia di trapianti. Un ennesimo primato che ci rende orgogliosi e pone ulteriormente all'avanguardia il Bambino Gesù e con lui tutto il Lazio nel contesto internazionale”.

Soddisfazione condivisa dal sindaco Gianni Alemanno che ha parlato di “fatto eccezionale che dona una nuova speranza a tanti bambini che si affacciano alla vita con gravi difetti cardiologici e che da oggi possono guardare al futuro con fiducia”.
“Il mio plauso –aggiunge Alemanno - va a tutto l'ospedale e in particolare al team medico che ha effettuato la delicata operazione. Grazie al loro lavoro e all'alto livello della ricerca scientifica oggi possiamo dire che Roma è la capitale  mondiale della pediatria».
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trapianto record al Bambin Gesù: cuore nuovo per un bimbo di 16 mesi

RomaToday è in caricamento