Cronaca

Traffico a Roma: il Codacons chiede l'intervento dell'esercito

L'associazione dei consumatori: “Questa mattina per percorrere 8 km di Gra occorrevano 45 minuti, il tratto urbano della Roma – L'Aquila un'ora”. Partita una denuncia per interruzione di pubblico servizio, blocco stradale e per i danni ambientali e alla salute dei cittadini

Ore da incubo per i romani che si muovono in auto. Negli ultimi tre giorni la città ha visto impennare i tempi di percorrenza delle proprie arterie principali. Ieri il picco, causa sciopero dei mezzi pubblici. Anche oggi però le cose non sono andate meglio, tanto che il Codacons ha deciso di preparare una denuncia contro l'amministrazione comunale, contestando i reati di  interruzione di pubblico servizio e blocco stradale e di danni all’ambiente e alla salute dei cittadini.

Questa mattina il Codacons ha registrato anche alcuni tempi di percorrenza: per compiere in auto 8 km sul Grande Raccordo Anulare si impiegavano stamattina 45 minuti, mentre il tratto urbano della Roma-L’Aquila si percorreva in non meno di 60 minuti.

  Migliaia di cittadini rimangono ogni mattina imprigionati in coda nelle proprie auto, abbandonati a se stessi  
“Dopo il traffico di ieri e quello di oggi Roma è in pole position per ospitare le Olimpiadi del caos”, afferma il Presidente Codacons, Carlo Rienzi. “Oramai la situazione in città è insopportabile: migliaia di cittadini rimangono ogni mattina imprigionati in coda nelle proprie auto, abbandonati a se stessi. Situazione che ha ripercussioni anche sul fronte dell’inquinamento e sulla qualità dell’aria che respiriamo, e che determina un evidente spreco energetico”.

Contestualmente alla denuncia l’associazione chiederà alla Procura di Roma di affidare la gestione del traffico romano all’esercito. “La presenza dei vigili urbani sulle strade è scarsissima”, spiega infatti Rienzi, “circostanza che alimenta i problemi alla viabilità. Dal momento che la Polizia Municipale non riesce a far fronte al traffico di Roma e a gestire l’elevato numero di automobili in circolazione, chiediamo vengano inviati nella capitale soldati dell’esercito a svolgere le funzioni dei vigili”.

Il Codacons ha aperto infine sul blog www.carlorienzi.it la raccolta di adesioni ad una futura  class action cui potranno partecipare gli automobilisti della capitale stanchi di rimanere imbottigliati ogni mattina sulle strade e impiegare ore per percorrere solo pochi km.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Traffico a Roma: il Codacons chiede l'intervento dell'esercito

RomaToday è in caricamento