Venerdì di proteste per la Capitale: traffico in tilt tra cortei e sit in

Questa mattina la protesta dei commercianti contro i piani anti-dehors, nel tardo pomeriggio il corteo di autisti Atac e Movimenti per la Casa. Forti ritardi sulla rete bus e macchine incolonnate sulle strade

Foto di A.Ronchini/Romatoday

Venerdì pesante per i romani, specie se in macchina o sui mezzi pubblici. Il centro è stato preso d'assalto da cortei e sit in che hanno messo a dura prova il traffico da Prati a San Giovanni, dove un incidente nel pomeriggio ha complicato ulteriormente il quadro. Forti ritardi sulla rete bus e macchine incolonnate sulle strade. La pioggia poi non ha aiutato. 

COMMERCIANTI - La mattinata si è aperta con la protesta di commercianti e ristoratori. Dal Pantheon a piazza Venezia con fischietti, pentole e pettorine, i manifestanti hanno affollato l'area intorno al Campidoglio in centinaia, al grido di "Marino ridacci il tavolino". Oggetto del dissenso i piani di massima occupabilità che dal 1 gennaio prevedono un ridimensionamento di tavolini e dehors esterni a bar e ristoranti. 

Dopo il blocco di piazza Madonna di Loreto e qualche tensione con i poliziotti impegnati a contenere la folla diretta a palazzo Senatorio, sono riusciti a ottenere un incontro con l'assessore Leonori: piani sospesi per 60 giorni. 

ARTISTI - Sempre davanti al Campidoglio anche gli artisti del Teatro dell'Opera, che hanno scelto di protestare sulle note del Nabucco contro il rischio di ridimensionamento della struttura, in assemblea permanente da domani. I cartelli che accompagnavano le esibizioni veicolavano chiaramente le richieste: "Ve lo diciamo 'Fuortes'. Non vogliamo liquidatori ma buoni amministratori".

AUTISTI E MOVIMENTI - Nel pomeriggio è stata la volta degli autisti Atac e dei Movimenti per la casa, che hanno sfilato dal Colosseo al Campidoglio per opporsi alla “alla privatizzazione dei trasporti pubblici". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Un migliaio di persone, tra utenti e lavoratori sono scesi in piazza al grido di 'Roma non si vende, Roma si difende'. In 500 sono saliti in Campidoglio dove si svolge un'assemblea e alle 20 è previsto un incontro con l'assessore capitolino alla Mobilità, Guido Improta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La sala è piena di pubblico senza mascherina: la “bolla” del Costanzo Show fa infuriare i social

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Ristorante romano consegna le chiavi a Virginia Raggi: "Roma muore e con sé la ristorazione e il turismo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento