Rifornivano di marijuana i trafficanti di Roma est, sgominata banda

Tre le persone arrestate dai carabinieri. Settantuno i chili di sostanza stupefacente occultati in un'abitazione a Finocchio

Il doppio fondo della Citroen C4 dove veniva occultata la marijuiana

Rifornivano di marijuana i trafficanti di Roma est. A decapitare la banda con base operativa in un'abitazione di Finocchio, periferia est della Capitale, i carabinieri della stazione di San Gregorio da Sassola che hanno arrestato tre persone, due italiani di 54 e 40 anni ed un albanese, sempre 40enne. La banda è stata trovata in possesso di 71 chili di marijuana, già ripartita in balle termo-sigillate ed occultate in un deposito in vicolo di Forma Rotta, nel territorio del VI Municipio delle Torri, oltre ad una modica quantità di cocaina.

Trafficanti di marijuana a Finocchio 

Gli arresti dei carabinieri, effettuati sotto l'egida della Procura della Repubblica di Tivoli, al termine di un’articolata e mirata attività investigativa da cui sono poi scaturiti dei decreti di perquisizione personali e locali. L’ingente quantitativo di droga, già predisposto, confezionato e persino pressato "a vuoto", era così pronto per essere introdotto nel florido mercato degli stupefacenti dell’area est della Capitale. 

Marijuana pronta a invadere Roma est

Nel corso delle perquisizioni gli inquirenti hanno rinvenuto e sequestrato anche diverse buste in cellophane, vario materiale per il taglio e la pesatura della sostanza, un congegno per la pressatura "a vuoto" dello stupefacente e la somma complessiva di 5.850 euro, frutto dell’illecita attività. 

Doppio fondo nell'auto 

La lente investigativa si è poi soffermata su un veicolo in uso agli indagati, una Citroen C4 sottoposta a sequestro, all’interno della quale erano stati artatamente ricavati doppi fondi ad hoc utili ad occultare e trasportare lo stupefacente verso i diversi canali della filiera, così da eludere gli ordinari controlli delle forze dell’ordine. 

Sgominata banda di trafficanti 

Gli arrestati sono stati  associati presso la casa circondariale di Roma Regina Coeli a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente, avanti alla quale dovranno altresì rispondere, in concorso, dei reati di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. La sostanza sequestrata è stata sottoposta agli accertamenti quantitativi e qualitativi presso i laboratori tossicologici competenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La sala è piena di pubblico senza mascherina: la “bolla” del Costanzo Show fa infuriare i social

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Ristorante romano consegna le chiavi a Virginia Raggi: "Roma muore e con sé la ristorazione e il turismo"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento