Cronaca

Il troppo carico gli abbassa l'assetto dell'auto, corriere fermato in autostrada con 60 chili di marijuana

Il sequestro da parte dei carabinieri sull'autostrada Roma-Civitavecchia

Il carico di marijuana sequestrato dai carabinieri sull'autostrada Roma-Civitavecchia

Viaggiava in autostrada con la marmitta a sfiorare l'asfalto, a causa del carico troppo pesante. Nel portabagagli la scoperta da sballo, sessanta chili di marijuana. A fermare ed arrestare il corriere sull'autostrada Roma-Civitavecchia i carabinieri. 

Sono stati i militari della della Sezione Radiomobile di Civitavecchia, mentre percorrevano l’autostrada A12 Roma-Civitavecchia,  a notare una autovettura di grossa cilindrata con targa straniera che aveva un assetto molto ribassato, con la marmitta che toccava quasi l’asfalto. Al fine di segnalare al conducente il pericolo che stava correndo, i Carabinieri gli hanno fatto segno di accostarsi ma l’uomo, invece, accelerava la marcia, tentando di allontanarsi. Poco dopo, i militari sono riusciti a fermare il veicolo notando l’eccessivo nervosismo del 36enne alla guida.

Il suo atteggiamento ha insospettito i militari che a quel punto, eseguita una verifica approfondita, hanno rinvenuto, nell’aprire il portabagagli dell’auto, 82 involucri di plastica contenenti l’ingente quantitativo di sostanza stupefacente.

La droga rinvenuta, che immessa nel mercato avrebbe fruttato almeno 500mila euro, è stata sottoposta a sequestro. Identificato il corriere in un 36enne romano, con precedenti, abitante a Lariano, terminati gli accertamenti, il trafficante è stato arrestato e portato nel carcere di Regina Coeli, a disposizione della competente Autorità Giudiziaria. 

Intanto i Carabinieri continuano a indagare per risalire sia alla provenienza dello stupefacente che per scoprire a quale mercato era destinata.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il troppo carico gli abbassa l'assetto dell'auto, corriere fermato in autostrada con 60 chili di marijuana

RomaToday è in caricamento