Cronaca Torre Angela / Via di Torrenova

Gatti e piccioni impallinati dai piombini: “C’è qualcuno che si diverte a sparagli”

L’ultimo gatto ricoverato in una clinica veterinaria perderà un occhio. Coppola (Earth): “Abbiamo ricevuto tante segnalazioni questo mese. Chi spare mette a rischio anche le persone”

Piombini trovati nel corpo del gatto. E' il terzo caso in un mese.

Animali utilizzati come bersagli. A Torre Angela, nelle ultime settimane, si sono moltiplicati i casi di maltrattamento nei confronti di gatti e piccioni. L’ultimo episodio riguarda un felino che, a causa delle ferite riportate, perderà un occhio.

Il gatto impallinato

La lastra eseguita da un gatto, ricoverato perchè visibilmente sofferente, ha rilevato nel suo corpo la presenza di due piombini. “Era stato trasportato nella clinica veterinaria Borghesiana da un nostro volontario - ha raccontato Valentina Coppola, presidente di Earth - era magro e con un occhio pieno di pus”. I raggi x hanno mostrato la presenza dei piombini. Uno sulle costole, l’altra dietro il collo. “Si è fermato dietro il bulbo oculare e l’infezione che ne è derivata comporterà la probabile perdita dell’occhio. Ora sta meglio - ha spiegato Coppola - era denutrito perchè, a causa del dolore che provava, aveva smesso di alimentarsi”.

Terzo caso in un mese

Non è il primo esame radiologico che viene eseguito su un animale del quartiere. “La clinica veteriniaria ci ha spiegato che è il terzo gatto, in un mese, che riporta queste ferite a Torre Angela. E d’altra parte anche noi avevamo ricevuto analoghe segnalazioni le cui vittime, però, erano state dei piccioni” ha spiegato la presiente dei Earth.

Il maltrattamento è reato

L’utilizzo di bersagli animali, ovviamente, non è consentito dalla legge. Il maltrattamento è infatti punibile in sede penale e prevede che, per una lesione provata per crudeltà, pene che vanno dai 3 ai 18 mesi di reclusoni e multe da 5 a 30mila euro. Ma al di là delle sanzioni previste dal codice, il ripertersi di questi casi desta preoccupazione.

Un comportamento pericoloso

“Non stiamo parlando di proiettili di gomma sparati da qualche pistola ad aria compressa. A Torre Maura evidentemente c’è qualcuno che si diverte a sparare con dei piombini, come le analisi radiologiche hanno dimostrato. E questo è pericoloso anche per gli esseri umani che - ha fatto notare Earth - potrebbero restarne involontariamente colpiti”. 

L'appello di Earth

Per evitare che il fenomeno possa reiterarsi o addirittura provocare conseguenze sulle persone,  l’associazione ambientalista ha rivolto un appello ai residenti di Torre Angela, affinchè  “chiunque abbia visto o sappia qualcosa, la segnali”. Potrebbe contribuire ad evitare il ripetersi di questi gesti pericolosi ed insensati.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gatti e piccioni impallinati dai piombini: “C’è qualcuno che si diverte a sparagli”

RomaToday è in caricamento