menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il gioco d'azzardo ai tempi del Covid: in 8 nei guai per una partita a poker clandestina

I giocatori sono stati identificati e dal successivo controllo, è emerso che 2 di loro avevano già precedenti di polizia per il reato di partecipazione al gioco d'azzardo

Una partita a poker clandestina in un circolo privato a Torpignattara. E' quanto ha scoperto la Squadra Amministrativa della Questura di Roma multando così 8 persone. 

Al momento dell'irruzione, gli agenti hanno colto in flagranza i giocatori, tutti cinesi tra i 25 e 60 anni, seduti attorno a due tavoli verdi perfettamente allestiti per il poker e a stretto contatto fisico l'uno con l'altro nonostante le restrizioni imposte dalla normativa anti - Covid.

Circa 3 mila euro, il contante sequestrato trovato sui tavoli da gioco insieme a svariati mazzi di carte da poker.

I giocatori sono stati identificati e dal successivo controllo, è emerso che dur di loro avevano già precedenti di polizia  per il reato di partecipazione al gioco d'azzardo.

Per tutti, al termine degli accertamenti, è scattata la denuncia all'Autorità Giudiziaria per partecipazione al gioco d'azzardo oltre al sequestro penale dell'intero locale adibito a bisca clandestina. 

Tutti gli astanti sono stati sanzionati amministrativamente sia per lo spostamento dal domicilio senza il presupposto della necessità, sia per la mancata osservanza del giusto distanziamento sociale, per un ammontare che va dai 400 euro a 1000 euro ciascuno.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zona arancione più vicina per Roma e il Lazio. D'Amato: "Curva in ascesa"

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

RomaToday è in caricamento