Cronaca Tor Bella Monaca / Via Acquaroni

Gta Tor Bella Monaca: ruba auto, si schianta contro palo dopo inseguimento e viene bloccato

Mattinata di tensione nella periferia est di Roma. A finire in manette un romano di 42 anni bloccato dopo un inseguimento

"Cosa è successo in via Acquaroni?". "Ho sentito degli spari a Tor Bella Monaca". "Si stanno sparando". Sono state le segnalazioni che alla nostra redazione sono arrivate nella mattinata dell'8 giugno. Testimonianze che, in pochi minuti, hanno fatto anche il giro dei social con un tam tam ritmato dei rumori delle sirene di ambulanze e forze dell'ordine che hanno sfrecciato a Roma est. 

Siamo a Tor Bella Monaca, a pochi metri da Grotte Celoni e Torre Gaia. Qui, dalle 6 del mattino, tanti residenti hanno raccontato scene che ricordano quelle di Grand Theft Auto, il famoso videogioco più noto come Gta. Qualcono, inoltre, ha raccontato anche di aver udito spari, colpi per spaventare qualcuno forse. 

E così, dalle ricostruzioni fatte, sono state trovate alcune conferme. Il via vai di sirene e frenate ha avuto una spiegazione. Secondo quanto si è appreso, tutto sarebbe iniziato quando un uomo ha rubato un'auto, una Fiat Multipla, in via Acquaroni. A sorprenderlo è stato proprio il padrone della vettura che ha visto il ladro aggirarsi tra le via del quartiere e sotto casa della vittima. 

Un atteggiamento sospetto che ha di fatto attivato anche gli investigatori. E così il rumore di sirene ha scandito il tempo tra i palazzi di Tor Bella Monaca. Al culmine di rocambolesco inseguimento, dove l'uomo al volante della Fiat Multipla ha anche speronato alcune auto ferme in sosta, la corsa si è arrestata contro un palo della luce in via Francesco Merlini. 

Quindi l'ultimo tentativo di fuga, a piedi, verso via Mario Cora: è qui che il ladro d'auto è stato acciuffato. Si tratta di un 42enne romano, appena evaso dagli arresti domiciliari, e arrestato con le accuse di furto e resistenza a pubblico ufficiale. L'arrestato sarà giudicato con rito direttissimo domani. 

Questi sono i fatti accertati, sui presunti colpi di pistola esplosi, uditi da diversi cittadini di via Acquaroni, però non ci sono conferme. Chi indaga assicura di non aver rinvenuto bossoli in strada al momento.

Quei "botti", secondo quanto ricostruito, potrebbero essere invece riconducibili all'esplosione di una caldaia in una palazzina, tra via Marabini e via Casilina, senza tuttavia procurare danno a cose o persone. Un fatto avvenuto a 700 metri circa di distanza dall'inseguimento. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gta Tor Bella Monaca: ruba auto, si schianta contro palo dopo inseguimento e viene bloccato

RomaToday è in caricamento