Nuovo Salario, banda di topi d'auto in azione: quattro arresti

I fatti sono avvenuti nella notte di sabato 28 gennaio. A bloccare gli intenti della banda i carabinieri del nucleo radiomobile di Roma

Erano intenzionati a saccheggiare un furgone utilizzando arnesi da scasso con l'obiettivo di rubare dall'interno oggetti di valore. Sono stati scoperti e arrestati. 

Un'avventura di breve durata quella che ha visto protagonista una "banda di topi d'auto". Era la notte di sabato 28 gennaio, quando quattro cittadini di origini bulgare si sono avvicinati ad un furgone parcheggiato in piazza Vinci, nella zona del Nuovo Salario. Gli uomini erano in possesso di arnesi da scasso e stavano tentando di forzare il portellone del mezzo. Chiara l'intenzione di sottrarre dal furgone oggetti di valore. 

La scena non è sfuggita ai carabinieri del nucleo radiomobile di Roma in servizio per un normale controllo del territorio. I militari, vista la scena, sono immediatamente intervenuti e hanno bloccato la "banda" intenta ad armeggiare sul furgone con attrezzi appositi. I quattro uomini, tutti di origini bulgare, di età compresa tra i 21 e i 32 anni e senza fissa dimora sono stati arrestati con l'accusa di tentato furto aggravato in concorso. Solo uno dei quattro, è risultato già noto alle forze dell'ordine con precedenti penali. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La montagna vicino Roma: 5 escursioni a due passi dalla Città eterna

  • Choc nel parcheggio del supermercato: cliente non lascia il carrello al mendicante e finisce ferito in una pozza di sangue

  • Saldi, a Roma e nel Lazio si parte un mese prima: lo shopping natalizio sarà all'insegna degli sconti

  • La voglia di festa sfida il Covid: in 34 assembrati in 70 metri quadri, la vicina chiama i carabinieri

Torna su
RomaToday è in caricamento