Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca

Tiziana Ronzio aggredita dai Moccia, il Prefetto va a Tor Bella Monaca: ipotesi rafforzamento della "scorta"

Visita privata questa mattina del Prefetto di Roma Matteo Piantedosi a Tiziana Ronzio. La "scorta" secondo quanto assicurato non sarebbe mai stata tolta alla presidente di 'Tor Più Bella' ma rimodulata

I residenti di Tor Bella Monaca e non solo, nelle ultime ore si sono stretti attorno a Tiziana Ronzio, la donna 49 anni, operatrice sanitaria, fondatrice dell'associazione 'Tor più Bella' con cui ha realizzato iniziative per la riqualificazione della zona e recentemente nominata Ufficiale dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana dal Capo dello Stato che ieri è stata minacciata da Giuseppe Moccia - coinvolto in passato in diverse indagini per droga, cognato di Vincenzo Nastasi detto 'O Principe' e ferito lo scorso 30 marzo in un agguato in via dell'Archeologia - al culmine di una lite nata tra il figlio della donna e un altro automobilista in viale Santa Rita da Cascia.

Questa mattina, in una visita privata, il Prefetto di Roma Matteo Piantedosi, l'ha incontrata parlando dell'episodio accaduto proprio sotto l'abitazione di Ronzio che, scesa in strada a difesa del figlio, si è trovata davanti prima Giuseppe Moccia (arrestato, ma portato a casa, libero senza misura cautelare, in atteso del processo) e poi la madre di Moccia con la quale dalle parole si è passati rapidamente alle mani con pesanti minacce verbali.

"Mi hanno urlato di tutto, minacce di morte. Quella, secondo Moccia, è zona sua, quindi non potevo permettere di far valere i miei diritti", ha detto a RomaToday Ronzio. Moccia, stando al racconto della donna, si è avvicinato al figlio 25enne di Tiziana schiaffeggiandolo per poi minacciare la 49enne: "Questa me la dovete toglie da qui. Fa meno la coatta, te metto a posto. Infame. Te qua non ce puoi più sta". 

Già soggetta a un protocollo di vigilanza a orari, Ronzio aveva detto che la scorta le era stata tolta nei giorni scorsi. Così, invece, non sarebbe. Stando a quanto ricostruito attraverso fonti della Prefettura, la vigilanza sarebbe stata infatti rimodulata per venire incontro alla esigenze della Ronzio stessa, in sostanza il servizio assicurano da Palazzo Valentini non sarebbe mai stato tolto o abbassato. 

Fatto sta che il Prefetto Piantedosi, secondo quanto si apprende, questa mattina nel condannare quanto accaduto ha ribadito la sua vicinanza e solidarietà a Ronzio, alla quale ha comunicato che nei prossimi giorni verranno valutati eventuali rafforzamenti al sistema di sicurezza e sorveglianza nei suoi confronti. Argomento di cui si parlerà anche durante il prossimo Comitato Tecnico per la Sicurezza.

A mostrare solidarietà alle 49enne di Tor Bella Monaca, ieri c'è stato anche il sottosegretario di Stato all'Interno Ivan Scalfarotto condannando le minacce e mostrando solidarietà a Ronzio: "I fatti accaduti alla presidente dell'associazione 'Tor Più Bella' sono l'ennesimo e intollerabile atto di violenza verso chi tiene vivo un presidio di libertà e democrazia nella periferia di una nostra grande città". Scalfarotto in una nota ha anche sottolineato di aver parlato con Ronzio e anche con il prefetto Piantedosi. Che la situazione sia delicata lo ha fatto presente proprio la stessa presidente di Tor Più Bella che al nostro quotidiano aveva commentato: "Mi aspetto che qualcos'altro possa accadere, e accadermi. Spero però che questo episodio, che per qualcuno potrà sembrare normale o banale, possa scuotere in quartiere. Quello che ho subito è stato un attacco annunciato". 

Provocazioni, minacce di morte ed intimidazioni che secondo l'associazione Tor Più Bella ai danni di Tiziana "si susseguono ininterrottamente, anche in presenza dei Carabinieri che prontamente rispondono alle chiamate. Tutti questi atti sono stati documentati e portati all'attenzione delle istituzioni preposte, ma ciononostante la situazione non appare migliorare".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tiziana Ronzio aggredita dai Moccia, il Prefetto va a Tor Bella Monaca: ipotesi rafforzamento della "scorta"

RomaToday è in caricamento