Tivoli, rapine e maxi giro di droga: trentuno gli arresti

"Mazar-i-Sharif" e "Enterprise" i nomi delle 2 operazioni che hanno sventato un "gruppo criminale" con agganci in Spagna, Nord e Sud Italia. Le indagini erano partite nell'agosto del 2010 in seguito all'arresto di 2 trafficanti

"Mazar-i-Sharif" e "Enterprise". Sono questi i nomi delle due operazioni di Polizia che nella mattina del 31 gennaio hanno condotto all'emissione di 12 denunce a piede libero e di 31 ordinanze di custodia cautelare nei confronti di altrettanti malviventi per i reati di spaccio di sostanze stupefacenti e rapina. Durante le indagini è stato inoltre sequestrato un quantitativo di droga pari a oltre 5,5 chili.

AGOSTO 2010 - Le attività investigative hanno avuto inizio nell'agosto 2010 quando, durante specifici servizi svolti nelle zone di Tivoli e Guidonia, furono sorpresi due trafficanti di droga con oltre 2 chili di cocaina e hashish. L'arresto servì a dimostrare l'effettiva presenza di un'organizzazione criminosa ben articolata e strutturata.

L'OPERAZIONE "MAZAR-I-SHARIF" - La prima indagine avviata, dal nome "Mazar-i-Sharif", ha permesso di scoprire che la sostanza stupefacente recuperata era da collegare ad un gruppo di esponenti della criminalità locale che avevano tessuto agganci con la Spagna e il Nord e Sud Italia, in particolare Milano e Gioia Tauro. Ai protagonisti di questo "gruppo criminale" spettava la gestione delle operazioni di approvvigionamento della droga e il recupero dei crediti degli acquirenti, oltre alle relative cessioni delle diverse partite dello stupefacente. Nella divisione dei ruoli c'era anche chi si occupava del trasporto e chi offriva il luogo dove depositare la "merce".

L'OPERAZIONE "ENTERPRISE" - Grazie ad un secondo filone d'indagine, denominato "Enterprise", si è poi risaliti ad un altro gruppo di malviventi ricollegati all'attività. Con una notevole "ramificazione" di spacciatori, i boss di quest'altro sodalizio criminale avevano ottenuto il monopolio dello spaccio presso alcuni bar e pub delle zone di Villanova di Guidonia e Tivoli.

LE RAPINE NEL 2011 - Nel corso di questa seconda indagine è stato inoltre verificato che alcuni di loro si erano resi responsabili anche di alcune rapine, servite per finanziare le operazioni d'importazione della droga. In particolare tra gennaio e febbraio 2011 venivano rapinate la sala giochi a Villanova di Guidonia e uno sportello bancomat di Roma. Grazie agli elementi acquisiti dagli investigatori è stato possibile accertare che l'approvvigionamento della sostanza stupefacente avveniva in particolare nella zona di San Basilio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

LE ORDINANZE - Lo sviluppo delle indagini svolte dai poliziotti nel corso degli ultimi tre anni attraverso appostamenti, pedinamenti, intercettazioni telefoniche e ambientali, hanno permesso dunque di risalire ai responsabili contro cui gli agenti del Commissariato di Tivoli hanno notificato le 31 ordinanze di custodia cautelare di cui 20 in carcere, 9 agli arresti domiciliari e 2 all'obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Colonna di fumo invade il Raccordo Anulare, chiuso in entrambe le direzioni

  • Elezioni comunali 2021: Federico Lobuono si candida a sindaco di Roma

  • Sciopero Roma: oggi metro, bus e tram a rischio per 24 ore. Gli orari

  • Coronavirus, a Roma 135 nuovi casi: sono 195 in totale nel Lazio. I dati Asl del 23 settembre

  • Coronavirus Roma, presidente dell'ordine dei medici: "Nel Lazio situazione preoccupante"

  • Albero crolla su auto, il padre della ragazza nella vettura: "Criminali, oggi potevo essere al funerale di mia figlia"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento