rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Cronaca

Un petardo lanciato da un ultras della Lazio ha fatto perdere un occhio a un giovane tifoso biancoceleste

Il ragazzo di 21 anni, dopo l'esplosione, finì in ospedale. Rintracciato l'ultras violento

Un tifoso della Lazio di 21 anni ha perso un occhio dopo l'esplosione di un petardo lanciato da ultras della sua stessa squadra, quella biancoceleste. È quanto successo lo scorso 6 aprile fasi prima del derby tra Roma e Lazio. 

L'antefatto

Nella mattinata di quella giornata si erano già verificati momenti di tensione sfociati poi in scontri (qui il video) quando un gruppo di circa 200 tifosi Laziali, con il volto nascosto, si spostò dal giardino Giusti della Farnesina verso il bar River uno dei punti di ritrovo pre partita dei tifosi giallorossi.

Lo scoppio a Ponte Milvio

Dopo quei frangenti concitati, quando ormai la situazione era tornata alla normalità, prima della partita a Ponte Milvio sono stati esplosi petardi, nel pomeriggio. "Botti" che nulla avevano a che vedere con quei momenti di tensione e che sarebbero dovuti essere puramente folkoristici. Così però non è stato. 

Lì, nella zona di ritrovo dei laziali, intorno alle 15.30 circa, un ultras biancoleste di 52 anni già conosciuto alle forze dell'ordine, ha lanciato un petardo colpendo un ventunenne laziale che stava andando allo stadio con il padre. 

Le indagini

Un incidente che è costato caro al ragazzo. L'esplosione del petardo, infatti, fece partire una scheggia che centrò il giovane. Portato in ospedale, il ragazzo perse l'occhio. 

Nella mattinata odierna gli agenti della polizia di Stato del XV distretto di Polizia di Ponte Milvio, dopo una serrata  attività di indagine, hanno proceduto alla denuncia in stato di libertà dell'ultras laziale. Il 52enne è stato individuato anche grazie al contributo della polizia scientifica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un petardo lanciato da un ultras della Lazio ha fatto perdere un occhio a un giovane tifoso biancoceleste

RomaToday è in caricamento