Festeggia la vittoria della Coppa Italia ma il petardo gli esplode in mano, 17enne perde una falange

Il giovane tifoso della Lazio è stato trasportato in codice rosso al Policlinico Gemelli. Il ferimento in piazzale di Ponte Milvio

Tifosi della Lazio festeggiano la vittoria della Coppa Italia a Ponte Milvio

Ha perso una falange dopo che gli è esploso un petardo in mano. Festa amara per un tifoso laziale di 17 anni che ha perso una parte di dito dopo essere rimasto ferito dallo scoppio del 'bombone' che stava accendendo.  È accaduto intorno alla mezzanotte in piazzale di Ponte Milvio, dove i tifosi laziali si erano riuniti per festeggiare la vittoria della Coppa Italia. 

Rimasto ferito dallo scoppio del petardo il 17enne è stato affidato alle cure del personale medico del 118 e trasportato in codice rosso al Policlinico Gemelli di Roma. 

Sempre al nosocomio di via della Pineta Sacchetti era arrivato poco prima un altro tifoso laziale, un 23enne, colto da malore mentre si trovava sugli spalti dello stadio Olimpico dove era in corso la gara fra la Lazio e l'Atalanta. Trasferito all'ospedale universitario è stato rianimato. Non è in pericolo di vita. 

Laziali Ponte Milvio 2-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si getta dal viadotto: morto imprenditore del crack Qui!Group

  • Weekend a Roma: gli eventi di sabato 12 e domenica 13 ottobre

  • È morto Paco Fabrini a 46 anni in un incidente: da piccolo interpretò il figlio di Tomas Milian

  • Metro B chiusa, cambiano gli orari per i week end di ottobre

  • Da Canova a Frida Kahlo, tutte le mostre da non perdere in autunno a Roma

  • Tenuta Castel di Guido, i lupi romani sono diventati ibridi. Chiesta la sterilizzazione

Torna su
RomaToday è in caricamento