Lunedì, 14 Giugno 2021
Cronaca

"The vaginal birth": nel cuore di Roma manifesti blasfemi alle fermate dei bus

I manifesti, accompagnati dall'hashtag social #lovelucifer, sono apparsi a Largo Chigi e piazzale Flaminio

"The Vaginal Birth (I'm a celebrity ... get me out of here!)". E' il messaggio apparso su alcune pensiline Atac tra ieri, 25 dicembre o oggi. Dopo l'episodio dell'Immacolata, ennesima violazione per le pensiline Atac. Stavolta l'anonimo street artist LoveLucifer ha colpito nel giorno di Natale, installando nel cuore della Capitale alcuni manifesti, accompagnati tra l'altro dall'hashtag #lovelucifer.

Basta seguire l'indizio per rintracciare su instagram addirittura le immagini dell'installazione dei manifesti stessi, con il nome della fermata cancellata. I manifesti sono stati affissi a Largo Chigi, a piazzale Flaminio e ad alcune fermate del quartiere Flaminio. Insomma il cuore di Roma violato da manifesti blasfemi. 

Oggetto è la natività, rappresentata con una donna nuda, con tanto di aureola di santità. Dal suo corpo fuoriesce un bambino: "I'm a celebrity, get me out of here!", recita il pay off della provocatoria campagna pubblicitaria, o meglio di subvertising, una sorta di pubblicità sovversiva al momento non ancora rivendicata però dagli artisti. 

lovelucifer3-2

Un'iniziativa che appare in continuità con quella dello scorso 8 dicembre quando nel centro storico apparvero i manifesti "The ejaculate conception (there's something about Mary)". Dei poster eloquenti, con ritratta una donna seminuda ed anche lì l'hashtag #lovelucifer. Tre in tutto i manifesti affissi abusivamente: alla fermata di lungotevere in Sassia, al capolinea di piazza Risorgimento (a due passi dal Vaticano) mentre un terzo è stato attaccato su un muro di fronte allo stesso capolinea di Prati. 

lovelucifer5-2

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"The vaginal birth": nel cuore di Roma manifesti blasfemi alle fermate dei bus

RomaToday è in caricamento