rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca

Tevere, recuperato relitto all'altezza di Ponte Vittorio

Seguendo una mappatura, già stilata, delle barche e dei galleggianti presenti sui fondali, si procederà ora a bonificare gli alvei del fiume dalle carcasse affondate

Sono terminate ieri le operazioni di recupero di un relitto all'altezza di Ponte Vittorio, sulla golena sinistra del fiume Tevere, a due passi da Castel Sant'Angelo. 

L'ntervento, durato due giorni, è stato possibile grazie ad  una ditta incaricata, con l’ausilio degli agenti del Reparto Tutela Fluviale della Polizia Locale di Roma Capitale,  che hanno agevolato le procedure .

Quest'operazione rientra in un  programma di recupero  dei relitti nel fiume Tevere, concordato  tra l'Ufficio Speciale Tevere di Roma Capitale, la Regione Lazio e la Capitaneria di Porto.

2020-11-25_00002-2

Seguendo una mappatura, già stilata, delle barche e dei galleggianti presenti sui fondali, si procederà a bonificare gli alvei del fiume dalle carcasse affondate.

Lo scorso 5 novembre era infatti iniziato già l'iter di rimozione di 5 relitti nel Comune di Fiumicino, individuati dalla Capitaneria di Porto, come prioritari ai fini della salvaguardia ambientale e della tutela della navigazione, grazie una stretta collaborazione interistituzionale tra la Regione Lazio, il Comune di Fiumicino e la Procura di Civitavecchia che ha portato, già la scorsa settimana, alla conclusione con successo  delle attività previste, grazie all'elevata professionalità del personale incaricato operante.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tevere, recuperato relitto all'altezza di Ponte Vittorio

RomaToday è in caricamento