Cronaca Testaccio

Testaccio, in 250 a ballare assembrati: i carabinieri arrivano e chiudono il locale

Nel corso del fine settimana, i carabinieri del Comando Provinciale di Roma hanno eseguito una serie di capillari controlli nelle zone della movida

Ancora un locale chiuso a Roma per il mancato rispetto delle norme anti Covid. Questa volta è toccato ad un disco-pub in zona Testaccio. I carabinieri della Stazione Aventino sono arrivati durante una serata, allertati da alcuni residenti, e hanno sanzionato il titolare locale.

All'interno permetteva l'attività danzante a circa 250 avventori, con musica ad alto volume, senza assicurare il distanziamento interpersonale previsto dalla normativa anti Covid-19.

I militari, fingendosi clienti, una volta entranti nel locale si sono trovati davanti più di duecento persone accalcate a ballare prive dei dispositivi di protezione individuale e senza rispettare la distanza interpersonale. Ma la vera sorpresa per le forze dell'ordine è stata quella di trovare una cubista in abiti succinti che su di un palco si esibiva. 

I Carabinieri hanno sanzionato il titolare per 400 euro e hanno applicato la sanzione accessoria della chiusura del locale per 5 giorni, con contestuale sospensione dell'attività. Pochi giorni fa stessa sorte toccò a due locali della Roma bene, uno ai Parioli e l'altro nel quartiere Trieste

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Testaccio, in 250 a ballare assembrati: i carabinieri arrivano e chiudono il locale

RomaToday è in caricamento