Terrorismo, documenti falsi per favorire immigrazione clandestina: un indagato aiutò l'attentatore di Berlino

L'operazione di polizia è coordinata anche a livello internazionale dal Servizio per il Contrasto dell'Estremismo e del Terrorismo Esterno, presso il quale è stata istituita un'apposita cabina di regia

Anis Amri, autore della strage di Berlino del 2016

Coordinata dalla Procura della Repubblica di Napoli, la Sezione Antiterrorismo della Digos di Roma ha eseguito 8 ordinanze di custodia e 20 perquisizioni a carico di 19 indagati coinvolti in una filiera transnazionale dedita alla produzione di documenti falsi destinati a Paesi esteri sia dell'Area Schengen che extra Schengen, al fine di favorire l’immigrazione clandestina. Coinvolte le province di Napoli, Caserta e Benevento.

E' l'operazione Mosaico 2, dando seguito all'iter investigativo del 2018. Tra gli indagati un algerino sospettato di aver favorito il noto Anis Amri, autore della strage di Berlino del 2016.

L'odierna operazione di polizia è coordinata anche a livello internazionale dal Servizio per il Contrasto dell’Estremismo e del Terrorismo Esterno, presso il quale è stata istituita un’apposita cabina di regia con la partecipazione dell’ECTC (European Counter Terrorism Centre) di Europol,  che sta guidando analoghe attività operative in diversi Stati europei. In campo con gli agenti romani anche le Digos di Napoli, Caserta e Benevento, nonché la Polizia Scientifica ed il Reparto prevenzione crimine, che stanno concorrendo alle operazioni.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Coronavirus, a Roma 342 nuovi casi. L'allarme di D'Amato: "Siamo a livello arancione". I dati Asl del 16 ottobre

  • Coronavirus, a Roma 462 casi: sono 939 in totale nella regione. C'è un nuovo focolaio nel Lazio

  • A Roma la stretta anti Covid, Raggi chiede più controlli: nel week end task in campo tra movida e periferie

  • Sciopero generale il 23 ottobre: a Roma metro e bus a rischio. Orari e fasce di garanzia

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento