rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Terremoto, a Roma paura per la nuova forte scossa nel Centro Italia

Una nuova forte scossa di terremoto si è sentita alle 7 e 40 a Roma. Una seconda scossa è stata registrata nel Centro Italia anche alle 7 e 44

Forte scossa di terremoto a Roma oggi 30 ottobre 2016. Alle 7 e 40 del mattino la terra ha tremato per diversi secondi svegliando tantissimi romani. Il sisma è stato avvertito nitidamente in tutti i quartieri della Capitale. Molte le persone uscite di casa spaventate. L'epicentro è nei pressi di Norcia, dove mercoledì scorso è iniziato lo sciame sismico che da giorni tiene col fiato sospeso l'Italia centrale. Secondo l'Ingv l'intensità è di magnitudo 6.5. Una seconda forte scossa di magnitudo 4.6 a 10 chilometri di profondità a Norcia è stata registrata alle 7 e 44. 

INTERVENTI E CONTROLLI - Il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Roma è al momento impegnato nell'opera di verifica statica di strutture pubbliche e private. Intorno alle 14 della mattina si contano circa 100 interventi tra quelli effettuati e quelli in corso. Tra questi la caduta dell'ascensore vuoto nello stabile di via Bartolomeo Cristofori 51, in zona Marconi, e il distacco tra due palazzi in via Oderisi da Gubbio, la chiusura momentanea di via Gabrio Serbelloni nel quartiere di Torpignattara, sempre per verifiche statiche, e quella di viale Vignola, al Flaminio, per crepe rilevate su alcuni edifici. Le chiamate in coda per richieste di intervento sono circa 360. 

Forze dell'ordine stanno effettuando verifiche anche in piazza della Radio e in via delle Cave di Pietralata. Chiusa invece la circonvallazione Clodia tra via Muggia e Piazzale Maresciallo Giardino per accertamenti tecnici, via Flaminia tra via Luigi Canina e via Cesare Fracassini, l'ingresso dal Verano in Tangenziale Est, con chiusura del tratto scalo San Lorenzo - viale Castrense, in direzione San Giovanni, poi riaperto alle 15 e 15. E ancora crepe e cornicioni sono caduti nella basilica di San Paolo, chiusa per effettuare le verifiche e riaperta intorno alle 12. Sul posto vigili del fuoco e polizia. Verifiche sono in corso anche sul Colosseo e sull'intera area archeologica di Roma in seguito al terremoto che questa mattina ha colpito il centro Italia. Al momento non si riscontrano conseguenze.

"Non ci sono criticità nella capitale" spiega il direttore della protezione civile di Roma, Cristina D'Angelo. "Non ci sono segnalazioni di crolli, nemmeno parziali. Abbiamo fatto anche una verifica sulla Farnesina e a Ponte Milvio, ma la situazione è stabile, non si sono prodotte modifiche" ha aggiunto. Secondo un protocollo attuato dall'Atac le linee della metropolitana sono state chiuse temporaneamente poco dopo le 8 per i controlli del caso. Rilievi anche su Roma-Lido, Termini-Centocelle e Roma-Viterbo. Intorno alle 9 e 30 è stata riaperta la linea C, alle 13 la linea A, intorno alle 14 B e B1. 

Disposta in via precauzionale la sospensione delle visite a Palazzo Senatorio previste per oggi, al fine di consentire i dovuti controlli di sicurezza sulle strutture. La sindaca è scesa in piazza del Campidoglio per informare personalmente i cittadini e i turisti che aspettavano di entrare. Il sindaco di Roma Virginia Raggi, non appena si è avvertita la scossa di terremoto in città, si è messa in contatto con la protezione civile per verificare la situazione. 

TASK FORCE IN CAMPIDOGLIO - Sempre il primo cittadino ha convocato una riunione con gli assessori, con i responsabili della Protezione Civile di Roma Capitale e del dipartimento Simu (Servizio Infrastrutture e Manutenzione Urbana - Lavori pubblici) per avere un monitoraggio completo della situazione degli edifici pubblici sul territorio della città. Il Simu è al lavoro anche a Palazzo Senatorio, dove questa mattina è stata riscontrata una piccola crepa in un intonaco. Le prime ricognizioni hanno escluso problemi alla staticità dell'edificio. 

"Non ci sono danni gravi" ha fatto poi sapere Raggi con un video postato sulla sua pagina Facebook, dando poi la comunicazione ai cittadini. "Domani l'amministrazione chiuderà le scuole per permettere i necessari controlli". 

+++IN AGGIORNAMENTO+++

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto, a Roma paura per la nuova forte scossa nel Centro Italia

RomaToday è in caricamento