Terremoto Roma, quattro leggere scosse nella notte. Epicentro i Castelli romani

Le scosse sono state registrate a Roma, la prima di magnitudo 2.4 alle 4.01 e la seconda di magnitudo 2.3 alle 4.50, con epicentro nella zona dei Castelli Romani

Sciame sismico nella notte tra il Lazio e le Marche. La più forte, di magnitudo 3, è stata rilevata dall'Ingv alle 5.03 a Macerata. Le scosse sono state registrate anche a Roma, la prima di magnitudo 2.4 alle 4.01 con epicentro nella zona dei Castelli Romani.

Stando ai dati giunti dai sismografi dell'INGV sono state registrate quattro movimenti tellurici di debole entità tra la notte e le prime ore del mattino. La scossa con magnitudo più alta è avvenuta alle 08.33 con magnitudo 2.5 sulla scala richter e ipocentro fissato a 10 chilometri di profondità. Epicentro individuato su Ariccia, centro abitato a sud-est della Capitale, nell'area dei Castelli Romani, appartenente alla relativa area metropolitana. La scossa è stata avvertita debolemente anche a Frascati, Albano laziale, Genzano, Velletri, Nemi, Castel Gandolfo, Rocca di Papa e Marino. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vigili nella bufera, Raggi guarda Report e decide di ruotare gli agenti. In bilico il comandante Napoli

  • Coronavirus, nel Lazio chiusi negozi e supermercati alle 21: la nuova ordinanza della Regione

  • Primark inaugura a Roma: lunghe file dalle prime ore del mattino

  • Apre Maximo Shopping Center, un nuovo centro commerciale a Roma: 160 negozi sulla Laurentina. Grande attesa per Primark

  • Tamponi in farmacia a Roma e nel Lazio: dove farli. L'elenco completo e gli indirizzi

  • Vigili fanno sesso in auto a Roma, la commedia sexy si tinge di giallo: spunta l'ipotesi della microspia

Torna su
RomaToday è in caricamento