Terremoto: psicosi tra i romani, centinaia di interventi per verifiche statiche

Nessun problema agli edifici della Capitale, nonostante la paura. Verifiche al teatro Argentina ed all'archivio centrale dell'Eur

Immagine di repertorio

Trema la terra e mentre in Abruzzo abitanti, volontari e soccorritori vivono le ennesime giornate di paura e disperazione nella Capitale si cerca di fare una stima delle conseguenze delle quattro forti scosse che dalle 10:26 alle 14:40 hanno fatto vibrare palazzi ed edifici nella Città Eterna. Attimi di apprensione, che hanno cominciato a prendere corpo a partire dalla seconda scossa avvertita nitidamente a Roma, quella di magnitudo 5.4 registrata alle 11:15. Inevitabili le evacuazioni messe in atto da dirigenti scolastici, responsabili di edifici pubblici e cittadini, scesi in strada come da procedure di sicurezza, per poi mettersi una mano sul cuore una volta apprese le tragiche notizie che giungevano dall'Abruzzo.

LA SINDACA RAGGI - Nonostante lo sciame sismico con le quattro forti scosse, nella Capitale, a parte l'apprensione, non si sono registrati danni o feriti. Evacuate alcune scuole su disposizione dei presidi, come sottolineato anche dalla sindaca Virginia Raggi che, dopo aver divulgato un video nel quale rassicurava i romani, ha spiegato di non aver emesso "alcuna ordinanza di chiusura per le scuole e gli asili domani (oggi ndr) a Roma. Intendo rassicurare tutti i genitori che in queste ore stanno prendendo d'assalto i centralini telefonici del Comune e della Protezione Civile: smentisco le false notizie che stanno circolando sui social media in queste ore. Intanto, abbiamo avviato le verifiche speditive sugli istituti scolastici del territorio cittadino per garantire la sicurezza di alunni e insegnanti".

VERIFICHE STATICHE - Nonostante le rassicurazioni sono state centinaie le chiamate fatte ai numeri di emergenza con i vigili del fuoco impegnati sino alle 20:00 in oltre cento interventi per verificare eventuali danni causati dallo sciame sismico. Cento interventi straordinari per verifiche struttturali con altrettanti interventi in corso di ultimazione. Dal Comando di via Genova fanno sapere di aver effettuato verifiche al teatro Argentina, all'archivio centrale dell'Eur ed in decine di scuole in tutti i quartieri della città. Controlli che non hanno evidenziato criticità o danni tali da richiedere sgomberi o provvedimenti cautelativi. 

SOCCORSI IN ABRUZZO - Vigili del fuoco romani che non hanno fatto mancare il loro apporto alle popolazioni colpite dal sisma in Abruzzo, con due sezioni operative con automezzi e Nucleo Usar per la ricerca di persone scomparse inviate nelle zone maggiormente colpite dal terremoto con il personale in servizio raddoppiato in diversi comandi dei pompieri. 
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camorra, "a Roma comanda tutto lui": il cartello della droga di Michele Senese. Ecco come aveva diviso la Capitale

  • Incidente sulla Pontina: l'auto ha un'avaria, lui scende e viene investito da un tir. Morto 43enne

  • La montagna vicino Roma: 5 escursioni a due passi dalla Città eterna

  • Choc nel parcheggio del supermercato: cliente non lascia il carrello al mendicante e finisce ferito in una pozza di sangue

  • Saldi, a Roma e nel Lazio si parte un mese prima: lo shopping natalizio sarà all'insegna degli sconti

  • La voglia di festa sfida il Covid: in 34 assembrati in 70 metri quadri, la vicina chiama i carabinieri

Torna su
RomaToday è in caricamento