Domenica, 26 Settembre 2021
Cronaca

Terremoto Accumoli, il dramma nel paese dell'epicentro: "Qui sta crollando tutto"

La conta dei danni nel piccolo centro dove è stato individuato l'epicentro del terremoto. Il sindaco: "A vista tutte le case sono inagibili"

"Sto girando per i borghi, qui sta crollando tutto". Stefano Petrucci sindaco di Accumoli parla disperato alla stampa. Commosso descrive il dramma che sta colpendo il piccolo paese del reatino, epicentro del terremoto di questa notte. "A vista tutte le case sono inagibili dovremmo allestire tendopoli per tutta la popolazione. E' un territorio di montagna, questa mattina c'erano dieci gradi"

Un piccolo centro abitato circa 800 metri di altezza, in provincia di Rieti, ugualmente distante da Norcia e Amatrice ma più difficile da raggiungere. Abbarbicato sull'appenino umbro marchigiano conta appena 700 abitanti ripartiti su 17 frazioni. Qui alle 3 e 36 di questa notte è cominciato tutto. La prima scossa 6.0 di magnitudo che ha fatto tremare il centro Italia da Rimini a Napoli. 

La conta dei morti, ad Accumoli, è già cominciata. Intorno alle 10 del mattino le vittime accertate sarebbero quattro, nove i dispersi, ma ancora gli scavi nelle macerie sono in corso. "Il numero delle vittime è in aumento, speriamo si fermi" ha dichiara il sindaco Petrucci, lanciando l'appello: "Qui serve tutto. Dovremo allestire più di una tendopoli ed abbiamo bisogno di tutto". 

TERREMOTO NEL CENTRO ITALIA: TUTTE LE NOTIZIE

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terremoto Accumoli, il dramma nel paese dell'epicentro: "Qui sta crollando tutto"

RomaToday è in caricamento