Termini: ultras del Cska Mosca aggrediscono a pugni e cinghiate due militari

Le vittime hanno riportato hanno riportato 15 e 20 giorni di prognosi

Li hanno aggrediti a calci, pugni e cinghiate. Vittime due sottufficiali della Guardia Costiera picchiati da un gruppo di ultras del Cska Mosca prima della partita di Champions League giocata contro la Roma. I fatti nella serata del 22 ottobre intorno alle 23:50, in via Marsala angolo via Vicenza, a pochi metri dalla stazione Termini.

Cinque ultras russi, dopo essere scesi da un treno proveniente da Milano, mentre si trovavano all'interno della galleria dello scalo ferroviario, si sono staccati dal loro gruppo aggredendo con calci, pugni e cinghiate alcuni rappresentanti delle forze dell'ordine per poi fuggire a piedi.

Rintracciati sono stati bloccati dalla Polizia di Stato che, dopo aver visionato anche le immagini registrate dalla sala operativa della stazione e raccolto le testimonianze delle vittime, che hanno riportato 15 e 20 giorni di prognosi, ha riconosciuto le persone fermate come gli aggressori dei due militari. Inoltre un sesto è stato successivamente rintracciato in un albergo nei pressi della stazione e tratto in arresto per lesioni gravi.

Il crollo della scala mobile nella Metro A

Per tutti e sei i tifosi, sono stati emessi dalla Divisione Anticrimine della Questura, provvedimenti di DASPO per la durata di 5 anni. Prima del match dell'Olimpico, invece, la Questura sottolinea che "non si è mai verificata una vera e propria contrapposizione importante tra le due avverse tifoserie", ma si è registrata, durante l'afflusso, una "commistione di tifosi nell'area limitrofa all'impianto sportivo e lungo le vie d'accesso, e isolate intemperanze".

Nel corso di queste un tifoso russo è rimasto lievemente ferito, e dopo aver rifiutato le cure si è recato allo stadio per assistere all’incontro. Un altro tifoso russo, invece, è stato ricoverato, seppur non in gravi condizioni, presso l'ospedale Gemelli, per una ferita riportata.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Alle ore 19:20, poco prima del fischio d'inizio della partita, nei pressi di Piazza Mancini si è verificato un lancio di alcuni oggetti all'indirizzo delle Forze dell'Ordine, da parte dei tifosi romanisti. Gli stessi sono stati allontanati dai contingenti presenti e indirizzati verso lo stadio. Nell’occorso si è proceduto all'identificazione di 15 tifosi romanisti, la cui posizione è attualmente al vaglio della Digos che ha proceduto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Roma, tamponi rapidi a 22 euro: l'elenco dei laboratori privati dove farlo

  • Roma, la mappa del contagio di ottobre: 47 quartieri con più di cento casi

  • Drive in dove fare i tamponi a Roma: gli indirizzi. L'elenco completo

  • La marcia 'nera' su Roma, l'ultra destra sfida il coprifuoco. La Questura: "Nessun preavviso per il corteo"

  • Paura a Gregorio VII, a fuoco un autobus: esplosioni e colonna di fumo nero sulla zona

  • Coprifuoco a Roma e nel Lazio, ecco l'ordinanza: autocertificazione per spostamenti da mezzanotte alle 5

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
RomaToday è in caricamento