A Roma, nonostante il divieto: denunciate 16 persone a Termini

Domiciliati ad Aprilia e di età compresa tra i 18 e 40 anni, i nomadi erano stati colpiti da un foglio di via che li obbligava a non tornare nella Capitale. Sono stati trovati dai Carabinieri a Termini

Un foglio di via li obbligava a rimanere lontani dalla Capitale. Ma questo non li ha fermati. Loro sono sedici rom romeni denunciati a piede libero dai Carabinieri del Nucleo Scalo Termini, in servizio in piazza dei Cinquecento. Questi hanno effettuato controlli straordinari nell'area dello scalo ferroviario, con l'aiuto dei Carabinieri dell’8° Reggimento Lazio.

Durante le verifiche hanno trovato le sedici persone all'interno e nelle vicinanze della Stazione. Si tratta di domiciliati ad Aprilia, colpiti da un provvedimento che li obbligava a non tornare a Roma. Di età compresa tra i 18 ai 40 anni d'età, i sedici romeni sono stati  denunciati con l’accusa di inosservanza del foglio di via obbligatorio.

Il foglio di via è una misura precauzionale che prevede l'allontanamento dalla Capitale, con l'obbligo non non rientrarvi per un periodo massimo di tre anni. Questo viene emesso nei confronti di persone trovate fuori dal territorio di residenza o dimora abituale che, sulla base di elementi di fatto, vivono con i guadagni di attività illecite o considerate pericolose per la sicurezza pubblica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neve a Roma in settimana? Cosa dicono le previsioni meteo

  • Zona arancione, cosa si può fare e cosa no a Roma e nel Lazio dal 17 gennaio

  • Roma e Lazio in zona arancione: l'annuncio dell'assessore D'Amato

  • Chi è Manolo Gambini il detenuto evaso da Rebibbia dopo aver scavalcato la recinzione

  • Coronavirus, Roma e il Lazio verso la zona arancione: indice Rt e ricoveri oltre la soglia. Cosa cambia

  • Sabato zona gialla a Roma e nel Lazio: il 16 gennaio giornata limbo prima della stretta

Torna su
RomaToday è in caricamento