Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Termini, addetti alle pulizie infedeli: arraffano carta di credito, zaino e pc dimenticati da un passeggero

I due addetti infedeli sono stati rintracciati, poco dopo, proprio all'interno della stazione, quando avevano ripreso la loro normale attività di pulizie

Hanno rubato uno zaino e un pc di un passeggero che lo aveva dimenticato in treno, e fatto shopping gratis con la carta di credito. A finire nei guai due addetti alla pulizie della stazione Termini di 27 e 25 anni, arrestati dai carabinieri con le accuse di "furto aggravato in concorso e utilizzo fraudolento di carta di pagamento in concorso".

Ieri mattina, i carabinieri dello scalo ferroviari sono stati avvicinati da un 67enne di Treviso che ha raccontato di essere appena sceso dal treno proveniente da Frosinone dimenticando, al suo posto, il proprio zaino contenente effetti personali, personal computer portatile e carte di credito e, tornato a recuperarlo, si era accorto che qualcuno lo avevano preso.

In quel momento, però, la vittima ha anche ricecuto una serie di messaggi sul proprio telefono cellulare che segnalavano un indebito utilizzo della sua carta di credito, appena rubata, all'interno di negozi del Forum Termini. I carabinieri, nel corso di immediati accertamenti e grazie alla visione delle immagini degli impianti di videoregistrazione interna dei negozi, hanno identificato i due complici.

Il 27enne e la 25enne sono stati rintracciati, poco dopo proprio all'interno della stazione, quando avevano ripreso la loro normale attività di pulizie. Sono stati quindi fermati con i militari hanno perquisito i loro armadietti  dove sono stati rinvenuti il pc portatile e gli effetti personali, compresa la carta di credito utilizzata in modo fraudolento dai due che sono così stati sottoposti agli arresti domiciliari presso le rispettive abitazioni, a disposizione dell'Autorità Giudiziaria.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Termini, addetti alle pulizie infedeli: arraffano carta di credito, zaino e pc dimenticati da un passeggero

RomaToday è in caricamento